“Imparare per la vita”: così il MANN celebra le Giornate Europee del Patrimonio

0
101
Giornate Europee del Patrimonio

Le Giornate Europee del Patrimonio 2020 arrivano anche al MANN – Museo Archeologico Nazionale di Napoli – per un weekend all’insegna della cultura e dell’arte. Sabato 26 e domenica 27 settembre sono stati i giorni scelti in Italia per la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa, a cui hanno aderito musei e luoghi di cultura dell’intero territorio nazionale. Il filo conduttore dell’evento, scelto dal MiBACT – Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo – è “Imparare per la vita”, sulla stessa impronta dello sloganHeritage and Education – Learning for Life” (Eredità ed Educazione – Imparare per la vita) proposto dal Consiglio d’Europa.

Ti consigliamo come approfondimento – La Campania accoglie gli Etruschi: il popolo in mostra al MANN con oltre 600 reperti

Giornate Europee del Patrimonio 2020: i dettagli sull’evento

Giornate Europee del PatrimonioQuest’anno per le Giornate Europee del Patrimonio si è scelto un tema ben preciso: l’educazione. Tutti i luoghi statali della cultura hanno promosso eventi e iniziative che potessero valorizzare l’esperienza culturale e soprattutto promuovere la trasmissione delle conoscenze nel contesto sociale odierno. In un mondo in cui impera la tecnologia, che significato può assumere il sapere tradizionale? In che modo le nuove generazioni si approcciano all’arte e alla cultura? Come esprimere e perpetuare l’essenza inestimabile del patrimonio storico-artistico del nostro Paese?

Questi i presupposti dell’evento, a cui si è cercato di dare una risposta concreta attraverso i laboratori e le attività didattiche organizzati dagli enti aderenti sul territorio. L’obiettivo è sicuramente quello di avvicinare i più giovani alla conoscenza del passato. Senza dimenticare però, di spingere anche alla riflessione presente e futura. Proprio per il target essenzialmente “giovane” della manifestazione, anche i canali social hanno contribuito alla promozione della cultura. Ecco gli hashtag ufficiali: “#gep2020; #imparareperlavita; #EuropeanHeritageDays.

Ti consigliamo come approfondimento – “L’estasi” di Marina Abramović: l’artista in mostra a Napoli fino al 17 gennaio

Il MANN per le Giornate Europee del Patrimonio 2020

Giornate Europee del PatrimonioPer le GEP 2020 il MANN ha scelto – come da tradizione – di mantenere l’apertura serale del sabato, fino alle 23:00. Inoltre, ha offerto al pubblico l’ingresso al museo al costo simbolico di 1 euro. Tra l’altro, ecco tutti gli eventi organizzati dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli per l’occasione:

  • Sabato 26 settembre, alle ore 20.30, si è svolto il concerto del Festival Barocco Napoletano. L’Ensemble Barocco Accademia Reale ha eseguito le musiche di Pergolesi, Händel, Bach, Mascitti e Purcell. Il tutto all’interno della suggestiva sala del Toro Farnese. Un incontro tra musica e scultura, per esaltare l’importanza di cogliere la trasversalità e la simmetria dell’arte;
  • Domenica 27 settembre, alle ore 11:00, è stato organizzato il laboratorio didattico “Scriba per un giorno“, dedicato interamente ai bambini. La prima fase dell’iniziativa si è concentrata in una visita guidata nella Sezione Egizia. Successivamente, i piccoli hanno intrapreso un momento di esercizio pratico, per un approccio concreto alla scrittura geroglifica.
Ti consigliamo come approfondimento – UniMusic Festival – II Edizione: grande successo per l’”Omaggio a Morricone”

L’Europa al MANN

Giornate Europee del PatrimonioPer il week-end delle GEP 2020 inoltre, il MANN ha messo a disposizione tutte le sue collezioni permanenti – eccetto alcuni ambienti chiusi al pubblico per l’emergenza Covid-19 – insieme alla preziosa mostra “Gli Etruschi e il MANN”. Così il Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Paolo Giulierini, commenta l’iniziativa: “L’Europa è per noi la cornice istituzionale di riferimento all’interno della quale ci muoviamo. Sia rispetto ai valori mutuati dalla classicità, come la democrazia, sia rispetto ai finanziamenti che ci giungono, tramite Mibact o Regione, da Bruxelles. Celebrare l’Europa, di cui il MANN possiede la più bella rappresentazione su affresco (l’affresco Giove Europa, del 50 d.C. circa, proveniente da Pompei e poi destinato al MANN, ndr) e il suo patrimonio, è un atto di grande valore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here