Gonfiore addominale, cause e rimedi. I consigli della biologa nutrizionista

Hai la pancia gonfia e malgrado i mille sacrifici la situazione non cambia? Ecco come fare per avere un addome piatto

0
403
gonfiore addominale

Con l’arrivo dell’estate, si sa, tutti vogliamo sfoggiare un addome piatto e tonico. Le diete e l’attività fisica fatta durante l’inverno non hanno sconfitto il nemico assoluto di uomini e donne: il gonfiore addominale. In questo articolo, con l’aiuto della nostra biologa nutrizionista, la dottoressa Ilaria Giuliano, analizziamo le possibili cause e i rimedi più semplici per eliminare il tanto odiato gonfiore addominale che ci impedisce di indossare i nostri vestiti migliori chiusi ormai da troppo tempo nell’armadio.

gonfiore addominaleGonfiore addominale: le possibili cause

Il gonfiore addominale è la presenza di una quantità eccessiva di gas nel nostro apparato digerente. Talvolta può indicare un campanello d’allarme per patologie non ancora scoperte, presentandosi insieme ad altri sintomi. Altre volte è semplicemente frutto di scelte e azioni sbagliate fatte a tavola. Abbiamo chiesto alla biologa nutrizionista quali siano le cause più frequenti di gonfiore addominale.

Spesso – ci dice – non ci rendiamo conto di mangiare troppo velocemente, e questo favorisce un’ingestione di aria superiore alla norma. Questo fenomeno si chiama  aerofagia. Durante i pasti la masticazione deve avvenire lentamente, per evitare di ingerire più aria del dovuto. Attenzione quindi a dedicare il giusto tempo al dialogo! Altre cause possono essere la sedentarietà e l’aumento di peso. Riservate quindi parte della giornata ad attività come lo yoga e il pilates, che vi permettono sia di svolgere movimento fisico che di allentare tensioni e stress!”

Gonfiore addominale, gli alimenti da evitaregonfiore addominale

Alcuni alimenti e bevande possono favorire il gonfiore addominale. Vediamo quali:

  • Verdure crude (meglio mangiarle cotte!);
  • Legumi (situazione risolvibile mettendoli per un po’ in ammollo prima della cottura);
  • Verdure crucifere (cavolfiore, broccoli, cavoli di Bruxelles);
  • Alimenti ricchi di lattosio e glutine;
  • Insaccati;
  • Fritture;
  • Prodotti da forno contenenti lieviti (pizza, pane…);
  • Bevande gassate (ricche di anidride carbonica);
  • Bevande alcoliche.

Un’altra abitudine sbagliata – per alcuni spesso quotidiana – è l’uso di chewing gum. La masticazione di gomme e affini non solo comporta l’ingestione eccessiva di aria, ma il contenuto dei sostitutivi dello zucchero (sorbitolo, xilitolo, mannitolo) può provocare fastidi intestinali. Inoltre lo xilitolo, una volta arrivato all’intestino, avvia il processo di fermentazione, producendo quindi gas. Infatti ogni volta che mastichiamo inviamo segnali al cervello il quale mette in moto il meccanismo della digestione. Masticare un chewing gum comporta la produzione di enzimi al momento sbagliato.

gonfiore addominaleEcco alcuni consigli per contrastare il gonfiore addominale

  • Consumare frutta lontano dai pasti;
  • Bere circa 2 litri di acqua al giorno;
  • Consumare tisane a base di zenzero e finocchietto (è consigliabile utilizzarli anche come ingredienti in cucina);
  • Assumere yogurt con fermenti lattici vivi;
  • Consumare mirtilli: svolgono una funzione antifermentativa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here