Google combatte il cancro al seno: in arrivo la radiografia perfetta

0
27
cancro seno

Attualmente, l’uomo si rivolge alla tecnologia sempre più spesso. Gli ambiti in cui le macchine sono di supporto all’essere umano aumentano e si diversificano. Soprattutto in campo medico, questa sinergia risulta sempre maggiore ed efficace. Nel caso del tumore al seno, Google ha recentemente dichiarato il suo contributo attraverso l’intelligenza artificiale. Un ausilio che potrebbe salvare molte vite, permettendo di individuare e diagnosticare in tempo il cancro.

Ti consigliamo come approfondimento – Ora puoi sapere quando morirai: tutto merito dell’intelligenza artificiale

Google: la sua IA riconosce il tumore al seno

cancroDi recente, la divisione di Google che si occupa dello sviluppo e dell’applicazione dell’intelligenza artificiale ha fatto un annuncio straordinario. Ha messo a punto un nuovo modello di IA capace di rilevare la presenza di un tumore al seno leggendo le radiografie dei pazienti. Questo anche nei casi in cui i medici non siano riusciti a individuare e diagnosticare la presenza del cancro.

Questa tecnologia è basata su un sistema di scansione delle radiografie, che assiste il radiologo nella rilevazione del tumore. Un’innovazione che ha dell’incredibile e che fa ben sperare per il futuro. Insieme alla prevenzione, la diagnosi tempestiva è determinante per il trattamento del paziente. “Un paio di occhi in più”, oltre quelli del medico, garantiscono maggiore sicurezza, riducendo il rischio di individuare la malattia quando è già in stato avanzato.

Ti consigliamo come approfondimento – Intelligenza Artificiale: storia d’ambivalenza con la medicina

Una collaborazione innovativa

Google cancroLa tecnologia è stata sviluppata in collaborazione con ‎‎DeepMind, con la Northwestern University e con gli istituti Cancer Research UK Imperial Centre e Royal Surrey County Hospital.

Lo studio, condotto da ricercatori britannici e americani, ha visto l’intelligenza artificiale “allenarsi” leggendo migliaia di mammografie di donne nel Regno Unito e negli Stati Uniti. In tal modo si è ottenuto un modello in grado di individuare tumori che i medici avevano inizialmente ignorato. Tali casi, detti falsi negativi, sono stati ridotti del 9,4% negli Stati Uniti e del 2,7% nel Regno Unito. Inoltre, sono diminuiti anche i falsi positivi (diagnosi a pazienti non malati) del 5,7% e dell’1,2%.

L’intenzione è quella di implementare il modello, migliorandone l’accuratezza. Cosi la tecnologia potrà essere utilizzata negli ospedali. Google, comunque, non è nuovo all’utilizzo di immagini in campo medico. Nel 2018 ha ideato ‎‎un modello‎‎ in grado di classificare potenziali malattie cardiache scansionando gli occhi. Nel 2019 ha presentato una IA capace di rilevare il cancro del polmoni studiando le scansioni toraciche dei pazienti.‎

Ti consigliamo come approfondimento – Santobono: addio attese al pronto soccorso. Arriva l’app

Un supporto ai medici per la diagnosi del cancro al seno

tumore cancroI ricercatori tengono a precisare che l’algoritmo non è ancora pronto per uso clinico. Tuttavia, è forte la fiducia (ma soprattutto la speranza) che gli specialisti ripongono in questo strumento.
Il modello di Google potrebbe essere un valido e importante supporto ai medici nel rilevamento del cancro al seno, nella lettura della mammografia e nello stabilire la prognosi. Lo stesso Dominic King, responsabile di Google Health nel Regno Unito, si dice molto ottimista. “Utilizzare questo tipo di tecnologia è un’enorme opportunità per rendere lo screening più equo e più accurato, non solo nel carcinoma mammario. Questa tecnologia che potrà fare davvero la differenza nel mondo reale“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here