Codacons denuncia la Mediaset, i concorrenti e gli autori del GF Vip alla Procura di Roma e Agcom

0
1122
Grande Fratello Vip Codacons
Grande Fratello Vip Codacons

Grande Fratello Vip Codacons, denunciati i concorrenti e Mediaset alla Procura e ad AgCom. Questo quanto emerge nelle ultime ore da parte del Codacons come risposta a ciò che si è verificato al GF Vip. Dopo le polemiche che hanno portato all’uscita di Marco Bellavia, concorrente del reality show. Il tutto avvenuto per via di un bullismo subito da parte degli altri concorrenti. Tutto ciò ha portato inizialmente ad una bufera del web. Seguita poi dall’allontanamento di molti sponsor dal programma televisivo. Infine ora arriva anche la denuncia da parte del Codacons nei confronti dei concorrenti e della rete televisiva.

Ti consigliamo come approfondimento – Gf Vip: gogna social per gli atti di bullismo contro Bellavia. Rischia di chiudere prima

Grande Fratello Vip Codacons: come si è giunti alla denuncia

Marco Bellavia gf, Grande Fratello Vip Codacons
Fonte: Facebook

Tutto è iniziato da Marco Bellavia, concorrente del Grande Fratello Vip, che esce dal reality show. Lo fa perché vittima di atti di bullismo che denuncia pubblicamente. Una dichiarazione, quella del concorrente, che ha acceso i fari sul programma delle reti Mediaset. Così, il Codacons, in seguito alla vicenda, ha deciso esporre denuncia. Lo ha fatto tanto nei confronti dei concorrenti del GF Vip, quanto nei confronti della Mediaset. Di fatto, poche ore fa, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma e all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM). Il tutto accompagnato da un messaggio che espone le motivazioni di tutto ciò. Sostenendo inoltre che non è la prima volta che un simile episodio si verifica sulle reti Mediaset.

Ti consigliamo come approfondimento – GF Vip: Jo Squillo entra nella casa sfoggiando la bandiera LGBT+

Grande Fratello Vip Codacons: le dichiarazioni presentate nell’esposto

Grande Fratello Vip Codacons, Marco Bellavia depressione“Ancora una volta la trasmissione di Mediaset si rende protagonista di gravi episodio” afferma il Codacons riferendosi al Grande Fratello Vip. “Oltre a rappresentare una forma di violenza, sono altamente diseducativi, specie per il pubblico più giovane”. Poi sostiene che: “Nonostante quanto accaduto, né gli autori del programma, né i vertici dell’azienda, hanno saputo adottare misure adeguate“. Tutto ciò secondo loro: “Lancia un messaggio errato e pericoloso ai telespettatori”. Quest’ultimi infatti: “In migliaia si sono rivolti al Codacons chiedendo di intervenire sul caso”. Così: “Alla luce di quanto accaduto presentiamo oggi un esposto alla Procura di Roma”.

Ti consigliamo come approfondimento – L’importanza di comprendere gli altri: cosa ci ha insegnato Marco Bellavia

Grande Fratello Vip Codacons: le richieste fatte nei confronti dell’accaduto

focolaio covid messina brescia
Logo del Codacons

Chiediamo che venga aperta un’indagine alla luce della possibile fattispecie di violenza privata”. Questa la richiesta che giunge dal Codacons. “Che venga accertata la responsabilità dei concorrenti del GfVip“. E inoltre: “Per concorso, degli autori, del conduttore Alfonso Signorini e dei vertici Mediaset”. L’agenzia dei consumatori illustra poi in base a cosa viene formulata questa richiesta. “L’art. 610 del codice penale stabilisce che chiunque, con violenza o minaccia, costringe altri a fare, tollerare e omettere qualche cosa, è punito con la reclusione fino a quattro anni“. Secondo Codacons è doveroso quindi: “Che si adottino provvedimenti e sanzioni contro Mediaset“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 − due =