Green Pass, gli inglesi dicono “No!”. Cosa fa il resto d’Europa?

0
81
Italiani detenuti Regno Unito
Dal profilo Facebook ufficiale di Boris Johnson

Green Pass? Londra dice no. Il Governo ha rinunciato all’idea di introdurre il Green Pass da fine settembre. Molto probabilmente, in ogni caso, il provvedimento non sarebbe stato approvato dal Parlamento. E nel resto d’Europa cosa succede con il “certificato verde”?

Ti consigliamo come approfondimento – Bolzano: studenti positivi dopo una settimana. Tre classi subito in Dad!

Green Pass: no, siamo inglesi

Europa verso il lockdown, Green PassL’idea di introdurre il passaporto vaccinale per accedere a discoteche, cinema ed eventi sportivi era stata ipotizzata nei mesi scorsi. Difficile però ottenere il lasciapassare da parte del Parlamento. Già in seno al partito di Johnson, s’era formata una schiera di membri che ritenevano il provvedimento “coercitivo e discriminatorio”. Inoltre, in un Paese nel quale la semplice carta d’identità è considerata un attentato alla libertà personale, il Green Pass sarebbe stata una misura fuori da ogni logica. Pare quindi che il leader Johnson, messa da parte l’idea del lasciapassare “verde”, abbia deciso di decretare la fine dello “stato d’emergenza”. L’annuncio dovrebbe arrivare a breve. Questo significherebbe la fine delle restrizioni e l’addio a quella terribile parola che abbiamo imparato a conoscere in questi due anni: lockdown.

Ti consigliamo come approfondimento – Salvini su La7: “Varianti nascono da vaccino”. Virologi: “Cattivo consigliere”

Certificazione verde: cosa accade in Europa

Pasqua viaggi estero, eitan israele, Green PassChe cosa accade nel resto d’Europa? Non c’è un approccio univoco. Anzi. Ogni Paese ha fatto scelte differenti. Il Green Pass non è più necessario in Danimarca e, a breve, non lo sarà più nemmeno in Svezia (salvo che per i viaggi). Stessa cosa in Spagna, pur essendo demandata alle singole Regioni la libertà di richiederlo o meno. Analogo discorso per il Belgio, almeno per ora, nel quale viene richiesto il Green Pass solo a chi entra nel Paese. Le misure diventano più stringenti in Portogallo (richiesto negli alberghi, ai ristoranti, eventi sportivi o culturali con oltre 1000 persone se all’esterno o 500 se al chiuso). In Francia il Green Pass è obbligatorio quasi ovunque, ma non vige l’obbligo di mascherina. In Grecia è obbligatorio praticamente dappertutto, mentre in Germania le decisioni spettano ai singoli lander anche se le misure sono abbastanza stringenti.

Ti consigliamo come approfondimento – Cannabis: al via il Referendum! Tutto ciò che c’è da sapere e come firmare

Green Pass: e in Italia?

draghi vaccinato, Green PassL’Italia è uno dei Paesi che ha adottato misure più “severe” in merito alla lotta al Covid 19. Ergo, anche per ciò che concerne l’utilizzo del Green Pass, è uno degli Stati che impone maggiori restrizioni. Infatti dal 15 ottobre il Green Pass sarà esteso a tutti i lavoratori del settore pubblico e privato. Insomma, il messaggio è forte e chiaro: vaccinarsi, vaccinarsi, vaccinarsi. Tempi duri, per i no vax.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × 1 =