Green pass nazionale: l’Italia anticipa l’Ue e riparte dal turismo

0
139
estate green pass italia

Buone notizie per il turismo italiano: si riparte! Ad annunciarlo è il premier Draghi, al termine del G20 dedicato al turismo. In attesa dal green pass europeo previsto per metà giugno, arriva il green pass italiano. Quest’ultimo consentirà spostamenti liberi e in sicurezza sul territorio nazionale già a partire dalla metà di maggio. Di seguito i dettagli.

Ti consigliamo come approfondimento – Malta riapre al turismo: 200 euro a chi ci andrà in estate

Green pass nazionale – L’Italia riparte dal turismo

Lorenzin gaffe giornata nazionale vittime covidAl termine della conferenza stampa della riunione ministeriale del G20 sul Turismo, il premier Mario Draghi ha speso parole incoraggianti sulla ripresa del turismo italiano. Come egli stesso ha sottolineato, il nostro Paese vive di turismo, grazie alle meraviglie paesaggistiche, storiche e culturali che offre. La pandemia ha costretto l’intero comparto a fermarsi, bloccato da restrizioni e spostamenti contingentati. Il premier, però, rassicura i turisti, italiani e stranieri. Si tornerà a viaggiare in Italia.

Il green pass nazionale anticipa di circa un mese l’omologo certificato dell’Unione Europea (in arrivo a metà giugno). Entrerà in vigore dal 15 maggio. Consentirà a chi lo otterrà di spostarsi liberamente tra le regioni. Nulla di troppo complicato: Draghi assicura regole chiare e semplici per consentire ai turisti un soggiorno in sicurezza.

Ti consigliamo come approfondimento: Spostamenti tra regioni, al via il pass verde: sanzioni salate ai trasgressori

Green pass Italia e green pass UE

Pasqua viaggi esteroCade l’obbligo di quarantena per chi arriva in Italia da un Paese europeo, dopo il 15 maggio. Con il pass nazionale, il turista sarà libero di circolare sul territorio italiano. Lo strumento è analogo a quello previsto per circolare tra regioni arancioni e rosse. Per avere il green pass italiano, dunque, i turisti dovranno:

  • Provare di essere guariti dal Covid;
  • Aver ricevuto entrambe le dosi di vaccino;
  • Fatto un tampone con esito negativo entro le 48 ore precedenti lo spostamento.

Si tratta, dunque, di un’anticipazione a livello nazionale del green pass europeo. Quest’ultimo consentirà ai turisti di viaggiare tra i Paesi dell’Ue in sicurezza e senza doversi sottoporre a quarantena. I criteri per l’ottenimento sono i medesimi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 + undici =