Allarme Ue, rubati codici per generare Green Pass: annullati tutti i certificati!

0
204
Greenpass rubate chiavi qr code

Greenpass rubate chiavi qr code e grazie ad esse sarebbero stati pubblicati e diffusi in rete programmi per creare certificati falsi. La notizia è circolata in mattinata ed è stata confermata da alcune fonti qualificate italiane e, secondo queste ultime, si sarebbe già deciso di annullare tutti i pass generati dalle suddette chiavi.

In programma c’è anche una serie di riunioni a livello europeo per approfondire la questione; non si conosce, almeno per il momento, né il numero di codici sottratti né se il problema riguarda anche l’Italia. Sono in corso una serie di accertamenti.

Ti consigliamo come approfondimento – Trieste, continua protesta no green pass in piazza ma portuali si dissociano

Greenpass rubate chiavi qr code: la questione

Greenpass rubate chiavi qr codeIl furto delle chiavi qr code sembra che non sia avvenuto in Italia. I primi accertamenti effettuati andrebbero, infatti, in questa direzione: non ci sarebbe stato nessun attacco informatico alla Sogei. Quest’ultima è la società di Information tecnology del ministero dell’Economia che per l’Italia fornisce i codici per generare i certificati verdi.
Con ogni probabilità, l’attacco è stato fatto ai danni di un omologo ente di un altro paese europeo. È stato ribadito che i green pass generati da quelle chiavi qr code sono state annullati.  

All’Ansa Stefano Zanero, docente di computer security e informatica forense al Politecnico di Milano ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:
Ad una prima analisi sembra siano state sottratte le chiavi private che servono a firmare i green pass. Una specie di timbro che serve a validare i documenti. La soluzione sarebbe una inversione di quelle chiavi che invaliderebbe tutti pass generati, e una loro ritimbrazione”.

Il docente ha poi continuato il suo intervento:
Anche se i casi al momento riguardano Francia e Polonia non possiamo sapere l’estensione del fenomeno. Perché ogni nazione custodisce le sue chiavi, né la contezza del danno perché le chiavi potrebbero essere anche state sottratte qualche mese fa”.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid, Cina respinge nuova inchiesta dell’Oms sulle origini del Coronavirus

I green pass di Adolf Hitler

tredicesima Green Pass, sciopero scuola, dl green pass obbligatorio, Greenpass rubate chiavi qr code
Dall’account Twitter Palazzo Chigi

Greenpass rubate chiavi qr code. A riportare in risalto la vicenda è l’utente Twitter ‘Reversbrain’ che, intorno alle 22.30 di ieri sera, ha pubblicato una serie di tweet.
Penso che le chiavi utilizzate per firmare il certificato digitale Covid Ue, almeno in Italia, siano trapelate in qualche modo” scriveva invitando a scansionare il pass intestato ad Adolf Hitler, nato il 1 gennaio del 1900. Il codice, una volta scansionato, risultava essere valido.

Secondo il sito Zerozone, il certificato sarebbe stato emesso da ‘Cnam – Caisse Nationale d’Assurance Maladie’, un ente francese. Un altro qr code falso, sempre intestato ad Adolf Hitler (questa volta nato il 1 gennaio 1930) indicherebbe invece l’azienda  ‘Janssen – Cilag international‘ come produttrice del vaccino somministrato, in Polonia, dal Centrum e Zdrowia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × 2 =