Grilli affumicati in bustine sbarcano nei supermercati europei!

0
136
Grilli

Il 18 novembre potrebbe essere stato il primo passo di una rivoluzione culinaria europea. Per la prima volta, infatti, la catena di supermercati britannica Sainsbury’s ha commercializzato insetti commestibili. (Leggi anche Dieta perfetta. Alma Grandin illustra i principi del metodo Baiamonte). Grilli croccanti, grigliati e affumicati, in bustine. Gli «Smoky BBQ Crunchy Roasted Crickets» a 1 sterlina e 50 sono solo uno dei prodotti di punta di un mercato che, secondo gli strateghi di Sainsbury’s, promette di infrangere le barriere psicologiche e di diffondersi: «Gli spuntini di insetti non dovrebbero più essere visti come una bizzarria o un test di coraggio. È chiaro che i consumatori sono sempre più propensi a esplorare questa nuova fonte sostenibile di proteine».  Eat Grub, il marchio londinese che produce i ‘grilli croccanti’, allevati in Europa, intende usare gli insetti, e in particolare i grilli, per condire insalate, tacos o noodles.

Grilli e altri insetti: il futuro della cucina globale

Non soltanto grilli ma anche cavallette, coleotteri e larve. Ma perché gli insetti saranno Grillicosi importanti? Innanzitutto per il grande valore nutrizionale. Per fare un esempio davvero sorprendente per noi europei, la carne bovina ha un contenuto di ferro di 6 mg per 100 g di peso secco, mentre il contenuto di ferro delle locuste oscilla tra gli 8 e i 20 mg per 100 g di peso secco, a seconda della specie e del tipo di alimento di cui si nutrono. I grilli contengono più proteine del manzo, del maiale o del pollo: fino a 68 grammi ogni 100 contro i 38 della carne di manzo.

Inoltre, gli insetti potrebbero rappresentare una scelta valida dal punto di vista dell’impatto ambientale. È una produzione assolutamente sostenibile e ridurrebbe il consumo di carni, causa di forte impatto ambientale.

Infine gli insetti, dal punto di vista culinario, sono un jolly formidabile. Possono essere utilizzati senza problemi per pietanze dolci e salate.

Leggi anche: Baccalà in olio cottura, una ricetta da “Re” dello chef Crisci

Curiosità!

fotografo: BENVENUTI

Siete curiosi di sapere il loro gusto? Bene, i cultori sostengono che le locuste, saltate con aglio, limone e sale, sanno di gambero; le tarme della farina hanno il gusto di nocciole tostate; quanto ai grilli, ricordano i popcorn.

Dal punto di vista giuridico si stanno limando le ultime norme che andranno a disciplinare le regole per allevamenti e consumi. Da quel momento in poi non ci sarà da stupirsi nel trovare, anche nei nostri supermercati, prodotti a base di insetti. Il futuro della cucina è appena iniziato.

Curiosi di provarli? Cosa in particolare? Fatecelo sapere… e buon appetito!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here