Grillo vs Conte: Di Maio, Fico e Raggi pronti a sfiduciare l’ex Premier?

0
83
Grillo Conte Di Maio Raggi Fico,
Dalla pagina Facebook ufficiale di Giuseppe Conte

Grillo Conte Di Maio Raggi Fico, la guerra tra invertici del Movimento sta per avere inizio. La data è fissata per il 4 ottobre, ovvero giorno ultimo delle amministrative. Beppe Grillo è riuscito nel suo intento, mettere i suoi fedelissimi nel comitato di garanzia. Così Di Maio, Raggi e Fico si preparano a contrastare Conte, nuovo leader dei pentastellati.  A loro non solo il compito di vigilare sul movimento ma anche quello di poterne sfiduciare il leader.

Ti consigliamo come approfondimento – Di Maio-Conte: incontro tra i due a casa dell’ex Premier per salvare il M5S

Grillo Conte Di Maio Raggi Fico: la mossa de “l’Elevato”

grillo, Grillo Conte Di Maio Raggi Fico,
Foto dalla pagina Facebook ufficiale di Beppe Grillo

“L’Elevato”, così è sopranominato Beppe Grillo all’interno del Movimento. Un titolo che si è attribuito da solo e che molti poi gli hanno riconosciuto. L’ispiratore, il pioniere, il leader… forse è questo che lo ha portato alle basi di una guerra con Conte. Non sopporta probabilmente l’idea di essere il numero due della sua stessa creazione. Così dunque, una volta visto Conte al vertice del M5S, prepara la contromossa. Di Mario, Raggi e Fico in comitato garanzia, i suoi fedelissimi a sorvegliare Conte. Una mossa decisamente astuta per due motivi tra loro collegati. La possibilità di sfiduciare l’ex premier va a braccetto con il flop elettorale atteso alle amministrative.

Ti consigliamo come approfondimento – M5s, Conte-Grillo aria di divorzio? Possibile lo strappo dell’ex Premier

Grillo Conte Di Maio Raggi Fico: il rischio delle amministrative

Conte Camera dei Deputati
Dalla pagina Facebook di Giuseppe Conte

Saranno una prova di forza le elezioni amministrative di ottobre. Tracceranno un bilancio delle forze politiche e delle loro prospettive attuali in termini di voto. Per questo il Movimento 5 Stelle è preoccupato. L’enorme crollo nei sondaggi ha destabilizzato gli ambienti, dalle basi ai vertici passando per le colonne. Quale momento dunque per puntare il dito contro un capro espiatorio? A questo sembra infatti prepararsi Beppe Grillo, pronto a sfiduciare Conte. Un’opinione su cui non molti concordano. Difficile infatti attribuire al solo Conte le colpe dell’intero Movimento. Tuttavia per “l’Elevato” sarebbe un’ottima occasione per spodestarlo e ritornare al comando dei 5 Stelle. Tutto starà ai suoi fedelissimi: Di Maio, Fico, Raggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 − quattordici =