Hong Kong ucciderà 2000 criceti: ipotizzano che siano portatori di Covid-19

0
476
hong kong criceti,

Hong Kong criceti, ne verranno uccisi 2000 a causa del Covid-19. Il tutto deriva da una possibile scoperta di trasmissione del Covid da un roditore a una donna. A confermare l’ipotesi ci sarebbe anche un altro caso legato sempre ad un lotto di criceti. Per questo le autorità di salute pubblica in via preventiva hanno optato per l’uccisione di 2000 criceti. Praticamente tutti quelli giunti da territori europei dopo il 22 dicembre. Saranno sottoposti a tampone e poi uccisi con eutanasia.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, fattoria degli orrori nella periferia est: animali denutriti e carcasse in decomposizione

Hong Kong criceti: l’ipotesi di trasmissione

hong kong criceti,Hong Kong si sta rendendo protagonista di una decisione incredibile. Sterminare 2000 criceti. La motivazione deriva da un’ipotesi sorta a causa di due casi in particolari. Entrambi hanno a che fare con il Covid-19. In entrambi i casi i soggetti positivi sono entrati a contatto con un lotto di criceti proveniente dall’Europa. Quest’ultimi quindi sono stati identificati come possibili portatori del virus. Motivo che ha spinto le autorità di salute pubblica ad una misura drastica. Tutti i criceti giunti al 22 dicembre ad oggi saranno sottoposti a tampone e poi uccisi con eutanasia. La stima ammonterebbe a circa 2000 roditori.

Ti consigliamo come approfondimento – Francia vieta vendita cuccioli nei negozi e l’utilizzo di animali nei circhi

Hong Kong criceti: la prova del contagio

variante africana, manichetti lockdown no vax, omicron bassetti, hong kong criceti,A sostegno di questa teoria si fanno avanti gli studi condotti a seguito dei due casi riscontrati. “Il sequenziamento ha rivelato che il tipo di genoma era quello che circolava in Europa e in Pakistan”. Si evince dalle analisi genetiche. “C’è una possibilità di infezione attraverso criceti importati dai Paesi Bassi”. Di fatto: “Anch’essi avevano quel tipo di genoma”. Da qui l’ipotesi. “Ecco perché è molto probabile che la trasmissione questa volta sia dagli animali agli esseri umani”. Sono le dichiarazioni di una fonte del quotidiano South China Morning Post. La variante che li riguarda sarebbe la Delta (ex seconda indiana) che non veniva rilevata ad Hong Kong da tre mesi. Degli animali testati sino ad ora 11 sono risultati positivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 − uno =