Huggy Wuggy il nuovo gioco di Poppy Playtime che spaventa i genitori italiani

0
682
Huggy Wuggy game

Huggy Wuggy game horror che potrebbe terrorizzare i nostri bambini! Questo l’avvertimento della Polizia Postale relativo al pupazzo Huggy Wuggy della serie horror Poppy Playtime. L’avviso è rivolto ai genitori a causa dello spopolare di questo personaggio, rappresentato da un pupazzo con fattezze per niente rassicuranti: labbra rosse, occhi grandi, denti aguzzi e scenario horror, che lo rende non adatto a un pubblico giovanissimo.

Ti consigliamo come approfondimento – “Porta Potty Dubai”: influencer si fanno ca**re in bocca per soldi

Huggy Wuggy game, la nascita del fenomeno

Huggy Wuggy gameHuggy Wuggy è il protagonista del game di sopravvivenza horror di Poppy Playtime che si rifà un po’ alle storie di Momo Challenge. Come riportato da Repubblica, il gioco sarebbe diventato virale anche in Italia grazie al canale Youtube dei ‘Me contro Te’ seguito principalmente da giovanissimi. A ogni modo il fenomeno sarebbe già di diffusione mondiale e autorità e psicologi hanno iniziato a mettere in guardia i genitori. In verità, al momento non esiste nessuna prova sulla pericolosità di Huggy Wuggy game ma per esempio, in Inghilterra, gli psicologi hanno consigliato ai genitori di fare attenzione e la nostra Polizia Postale ha fatto sapere che sta monitorando il fenomeno per prevenire atti di autolesionismo o che sfocino in forme di pericolosità sociale, sensibilizzando le famiglie.

Huggy Wuggy film

Immagini non adatte a un pubblico giovane e sensibile

Huggy Wuggy game, cos’è?

Huggy Wuggy gameCome già spiegato, il gioco della Poppy Playtime nasce proprio come un’esperienza horror ideata per spaventare, emozionare e turbare i giocatori. Ovviamente i contenuti non sono adatti ai minori di 13 anni. In alcune sequenze infatti, Huggy Wuggy, il personaggio principale si ritrova in scenari cupi e claustrofobici, viene inseguito da mostri o altri personaggi fantasy vengono uccisi con evidenti fuoriuscite di sangue. Il vero pericolo e la preoccupazione delle autorità è che le storie su Poppy Playtime possano andare fuori controllo come la Momo Challenge.

Ti consigliamo come approfondimento – Dubai, ragazza muore buttandosi dal 9° piano: il video shock del suicidio

Momo Challenge, cos’è?

La “Momo Challenge” è stato un fenomeno virale che ha creato non poco panico. Consisteva in un’immagine di una specie di donna-uccello che alcuni utenti utilizzavano come profilo per contattare giovani e sfidarli in challenge, o prove, e come raccontato da più, nessuno sapeva in cosa consistessero le prove, ma talune erano talmente pericolose da poter provocare la morte per suicidio indotto.

Ti consigliamo come approfondimento – Blue Whale: contro i gruppi della morte, un invito alla vita

Huggy Wuggy: come mantenere i bambini al sicuro

Telegram giornali; Huggy Wuggy gameIn primis, sia sui videogames che su YouTube è possibile impostare restrizioni, nel caso specifico è consigliata la modalità “Riservata” attiva, in modo da gestire i contenuti disponibili alla visione. Oltre questo, è sempre bene educare i bambini insegnandogli le buone pratiche online.

Infine, è sempre bene osservare il loro comportamento, potrebbe capitare che avvicinandosi i bambini cambino la schermata del dispositivo, oppure che abbiano salvati numeri o indirizzi e-mail sconosciuti.

Il consiglio che li vale tutti è: vigilare!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

8 + 5 =