Idrossiclorochina, il farmaco utilizzato da Trump. Ma funziona davvero?

0
64
Coronavirus, idrossiclorochina

Con l’emergenza Coronavirus è iniziata la corsa per trovare il farmaco più efficace per contrastarlo. Sono tante infatti le cure sperimentali messe allo studio e le ricerche effettuate per trovare un vaccino efficace contro il Covid-19. Negli ultimi mesi si è discusso però anche di un altro medicinale. Si parla di idrossiclorochina, che da una prima analisi, sembrerebbe non aver nulla a che fare con il virus che ha messo in ginocchio tutto il mondo. Ma cos’è e a cosa serve davvero il farmaco assunto anche dal presidente degli Stati Uniti? Ma soprattutto è efficace per contrastare il Coronavirus?

Ti consigliamo questo approfondimento – Molecole killer: la scoperta di due genetisti italiani contro il Coronavirus

Idrossiclorochina, cos’è?

idrossiclorochinaL’idrossiclorochina è un farmaco antireumatico modificante la malattia. Più nello specifico è un medicinale antimalarico che si assume per via orale. L’idrossiclorichina è tutt’oggi utilizzato per curare le malattie autoimmuni come l’artrite reumatoide e il lupus eritemoso sistemico (LES). Alcuni studi hanno dimostrato che il farmaco è efficace per contrastare il Coronavirus, anche se non ci sono prove certe che ne determinano la reale efficacia. Proprio per questo i pareri al riguardo sono certamente contrastanti. Una ricerca effettuata all’Università di Shangai infatti non ne ha riscontrato il reale funzionamento. Lo studio è stato effettuato su 30 pazienti, 15 dei quali trattati con l’idrossiclorochina. Di questi, 13 sono guariti. Tuttavia il test è da considerarsi con molti limiti in quanto anche i pazienti non trattati con il farmaco si sono negativizzati al virus. Malgrado l’assenza di prove scientifiche sull’efficacia del farmaco antimalaria, a dargli fiducia è il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Quest’ultimo infatti ha deciso di assumere l’idrossiclorochina in via del tutto preventiva.

Ti consigliamo questo approfondimento – Coronavirus, nuova speranza: scoperto enzima che lo fa moltiplicare

Per quanto riguarda le controindicazioni il farmaco non può essere assunto da soggetti ipersensibili ai composti chinolinici. Se i pazienti sono affetti da patologie cardiache, da diabete o da psoriasi bisogna considerare con cautela l’assunzione del farmaco.

Idrossiclorochina: il parere in Italia

idrossiclorochinaPer l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) gli studi in laboratorio hanno dimostrato invece l’efficacia del farmaco contro i coronavirus. Questo ne determinerebbe i benefici per il trattamento del Covid-19. Tuttavia sono necessari studi clinici per dimostrarne la reale efficacia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here