Impianti di riscaldamento domestico: come orientarsi?

0
123

Gli impianti di riscaldamento in casa sono, come facile immaginare, indispensabili. A seconda delle esigenze e delle preferenze è possibile optare per diverse tipologie differenti di impianto. Le differenze generali tra i vari impianti riguardano le modalità di produzione del calore: ad esempio, possiamo parlare di riscaldamento a gas, a carbone, a gasolio, a legna e mediante una fonte energetica.

In base al tipo di produzione del calore, ovviamente, cambia anche la tipologia dell’impianto da installare in casa. Ad esempio, possiamo scegliere tra sistema solare termico, caldaia, pompa di calore o impianto fotovoltaico elettrico. Vediamo qual è il sistema di riscaldamento più adatto in base ad esigenze specifiche.

Alcuni sistemi di riscaldamento più diffusi

Come abbiamo già detto, sono numerose le tipologie degli impianti di riscaldamento. Tra i più diffusi ci sono ad esempio, quelli che utilizzano una caldaia per la combustione. Si tratta di un tipo di riscaldamento a radiatori, che permette di produrre calore e di riscaldare l’acqua all’interno del radiatore. 

Per far si che l’ambiente domestico venga riscaldato uniformemente, è importante mantenere sempre alta la temperatura all’interno di tutti i radiatori, in modo tale da far raggiungere a tutti gli elementi presenti in casa la stessa temperatura. In alcuni casi, per un controllo ottimale della temperatura, è possibile optare per un termostato a contatto per le tubazioni, che ci permette di regolare alla perfezione la temperatura dell’acqua all’interno delle tubazioni. 

Un altro impianto di riscaldamento ottimale è quello che utilizza i pannelli radianti. Grazie a questi pannelli, che sfruttano sempre il calore delle tubazioni, è possibile riscaldare perfettamente il pavimento, le mura e i soffitti di casa. 

Di recente, si sta diffondendo anche un altro metodo di riscaldamento domestico molto innovativo ed efficiente, parliamo del metodo con termoconvettori. In questo caso, l’impianto sfrutta il movimento dell’aria e il suo funzionamento può avvenire mediante un sistema elettrico, a gas oppure ad acqua.

Si tratta di un sistema innovativo proprio perché consente di riscaldare gli ambienti domestici in pochissimo tempo e inoltre, può essere utilizzato anche durante i periodi estivi per ottenere un effetto contrario. Questo impianto, infatti, funge anche da condizionatore, garantendo anche in questo caso un’efficienza eccellente. 

All’interno delle case moderne, spesso vengono istallati anche i termocamini, sistemi di riscaldamento molto efficienti. Si tratta di un’evoluzione tecnologica del classico caminetto a legna, che non disperde il calore e funziona solitamente, ad aria o ad acqua. 

Consigli per evitare la dispersione di calore

Anche se la scelta dei sistemi di riscaldamento è molto importante per garantire un ambiente domestico riscaldato alla perfezione, è fondamentale anche fare attenzione ad altri fattori. Ad esempio, per mantenere costante la temperatura interna degli ambienti è importante riuscire a trattenere il calore, senza disperderlo.

A tal proposito, è necessario anche istallare in casa infissi e serramenti adeguati che chiudendosi ermeticamente ci permettono di evitare l’uscita eccessiva di calore dall’interno verso l’esterno. 

È molto importante anche che il nostro appartamento abbia delle pareti ben spesse, che mantengono il più possibile la temperatura costante nei diversi ambienti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 3 =