Incidente youtuber, Matteo di Pietro patteggia: perché non andrà in carcere?

0
243
Roma stalker distrugge auto ex, Omicidio Willy Monteiro sentenza, mimmo lucano riace, Cosimo Di Lauro morto,

Incidente youtuber patteggiamento per Matteo di Pietro che è stato condannato ad una sentenza di 4 anni e 4 mesi, ma che non passerà in carcere. Oggi l’udienza che ha confermato la sentenza. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Protesta agricoltori: trattori bloccano la strada, 56enne ha un malore e muore: “Sentite condoglianze”

Incidente youtuber patteggiamento: condanna per 4 anni e 4 mesi 

incidente youtuber patteggiamento Condannato a 4 anni e 4 mesi di carcere il 20enne Matteo DI Pietro che lo scorso giugno ha colpito una smart con il suo suv andando ad una velocità molto già alta del consentito. Il frontale ha causato il decesso del bambino presente nella smart. Oggi la sentenza arrivata dopo il patteggiamento accettato dai Di Pietro. La pena scende quindi da 10 anni, prevista dal codice penale a 4 anni e 4 mesi. Il rito alternativo e il patteggiamento con riduzione della pena sono stati concessi all’imputato per essersi fermato subito dopo l’incidente per prestare soccorso. Inoltre in base alle dichiarazioni spontanee dell’accusato in aula, il giudice ha riconosciuto l’atteggiamento di pentimento nel 20enne per il reato commesso. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Acquistare un’auto usata: ecco alcuni semplici consigli che dovresti seguire

Incidente youtuber patteggiamento: perché Di Pietro non andrà in carcere

incidente youtuber patteggiamento Considerando il tempo passato agli arresti domiciliari in attesa di giudizio, la pena effettiva che Di Pietro dovrebbe trascorrere in carcere è inferiore ai 4 anni. Secondo la legge quando la pena è inferiore ai 4 anni, il condannato può richiedere misure cautelari alternative come gli arresti domiciliari oppure l’affidamento a servizi sociali. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Orban vede Meloni per il caso Salis e intanto spunta un memoriale dal carcere

Incidente youtuber patteggiamento: il pentimento in aula

consiglio di stato, processo ciro grillo, incidente youtuber patteggiamento Secondo quanto riportato dalle testate nazionali, in aula erano presenti sia l’accusato Di Pietro che la madre della vittima coinvolta anche lei nell’incidente di giugno. L’accusato ha, d’accordo con i suoi avvocati, rilasciato una dichiarazione spontanea in aula in cui indicava il suo pentimento e si scusava ulteriormente con i genitori della vittima. La madre non sembra aver proferito parola durante l’intero processo.