Inclusione e Ambiente: Cittadini uniti per pulire spiagge e fondali

0
1338
Spiagge, inclusione e ambiente

NAPOLI – Sabato 27 giugno 2020 si terrà l’iniziativa Inclusione e Ambiente Cittadini uniti per spiagge e fondali puliti. Il progetto coinvolge tutti i cittadini e si terrà sulla spiaggia delle Monache in via Posillipo. Un evento quindi educativo in ambito ecologico. Il progetto prevede un lavoro di pulizia collettiva dei rifiuti dalla spiaggia e del fondale marino. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Napoli, dalla Città Metropolitana e dalla Regione Campania.

Ti consigliamo come approfondimento – Festa internazionale della musica 2020

Inclusione e ambiente come partecipare all’evento

Inclusione e Ambiente Il progetto nasce dall’idea di tre associazioni: Spiaggia SuperAbile – Cibele, Marenostrum di Archeoclub d’Italia e Centro Subacqueo Sant’Erasmo, attivi sul territorio napoletano con l’obbiettivo di far rispettare e proteggere l’habitat marino. Durante la giornata saranno svolte attività educative in ambito ecologico. Le attività previste saranno:

  • Raccolta dei rifiuti dalla spiaggia delle Monache;
  • Pulizia del fondale marino del prospiciente specchio acqueo.
Ti consigliamo come approfondimento – Catello Maresca e il suo impegno sociale

 

Il programma dell’iniziativa prevede:

  • Ore 8,30 briefing subacquei;
  • Ore 9,00 briefing volontari pulizia spiaggia;
  • Ore 12,00 fine attività di pulizia;
  • Ore 12,30 saluti istituzionali;
  • Ore 13,00 conclusione manifestazione.
Ti consigliamo come approfondimento – L’incredibile viaggio nel tempo nel cuore di Napoli

Accessibilità alle spiagge

Inclusione e AmbienteAltro obiettivo della giornata è quello di mettere in evidenza la necessità di avere spiagge accessibili per tutti nel comune Napoli.
Molte delle sue spiagge napoletane infatti sono inaccessibili per molti cittadini con disabilità. I porticcioli turistici per esempio non dispongono di attrezzature specifiche che consentano alle persone con disabilità di accedere a piccole e medie imbarcazioni.

Parteciperanno inoltre alla manifestazione numerosi enti e associazioni:

  • COMSUBIN Nucleo Palombari della Marina Militare; C
  • Comitato del molo San Vincenzo che effettuerà la pulizia dei fondali in apnea,
  • Nucleo Sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Napoli;
  • Istituto Comprensivo Porchiano Bordiga, Mani Tese;
  • Associazione Fondali Campania;
  • Comitato del quartiere Poggioreale;
  • Associazione La Gloriette, l’associazione Oltre il Guscio.

Saranno presenti anche diverse personalità politiche del comune di Napoli:

  • Francesca Menna, l’assessora alla risorsa mare;
  • Raffaele Del Giudice, l’assessore all’ambiente;
  • Monica Buonanno, l’assessore alle politiche sociali;
  • Francesco Vernetti, consigliere comunale.

Saranno presenti inoltre Maria De Marco presidente di Asia Napoli e la consigliera regionale Enza Amato.

Lo smaltimento dei rifiuti sarà gestito dall’Asia Napoli, mentre il supporto sanitario sarà affidato al Corpo Militare dell’Ordine di Malta.