Infermiere arrestato per aver violentato alcune pazienti stordite dai farmaci

0
598
Infermiere violenza pazienti

Infermiere violenza pazienti: un infermiere palpeggiava alcune pazienti stordite da alcuni farmaci. Le violenze si sarebbero verificate in un ospedale di Cittadella in provincia di Padova. L’infermiere è stato arrestato e condotto in carcere.

Ti consigliamo come approfondimento-Pelé morto? Le sue condizioni di salute sarebbero peggiorate nelle ultime ore

Infermiere violenza pazienti: 39enne arrestato

Viterbo quattordicenne frustata, milano violenze capodanno, roma pugile balcone,Un infermiere di 39 anni è stato arrestato dai Carabinieri proprio sul luogo di lavoro a Cittadella e condotto in carcere a Padova. L’uomo è accusato di aver palpeggiato alcune pazienti. L’indagine a carico dell’infermiere era partita nel maggio scorso in seguito alla denuncia di una delle presunte vittime, paziente dell’ospedale. L’uomo avrebbe approfittato della temporanea incoscienza delle pazienti sottoposte a farmaci mentre erano ricoverate. L’infermiere avrebbe abusato di loro palpeggiandole nelle parti intime. L’accusa nei confronti di un infermiere trentanovenne in servizio all’ospedale di Cittadella, nel Padovano, arrestato dai carabinieri e condotto in carcere. Nei confronti dell’uomo, infatti, è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare da parte del gip di Padova. Tale ordinanza è stata effettuata su richiesta della locale Procura per i reati di violenza sessuale aggravata e plurima.

Ti consigliamo come approfondimento-Profezie Nostradamus 2023: possibile Terza Guerra Mondiale e morte del Papa

Infermiere violenza pazienti: indagine in corso da maggio

bari schiave romene Napoli tentativo violenza fuori scuolaIl trentanovenne è stato raggiunto dai militari dell’arma proprio sul luogo di lavoro e condotto in carcere a Padova. I fatti contestati all’uomo sarebbero avvenuti nel corso di mesi e avrebbero avuto come vittime almeno tre donne ricoverate nella struttura ospedaliera veneta tra 2021 e 2022. L’indagine a carico dell’infermiere era partita nel maggio scorso in seguito alla denuncia di una delle presunte vittime, paziente dell’ospedale padovano. La donna, anche se stordita dai farmaci, si era resa conto che quell’uomo la palpeggiava e aveva segnalato l’accaduto. La donna ha raccontato di essere stata palpeggiata in più occasioni dallo stesso infermiere mentre era sotto effetto di farmaci. Le successive indagini dei Carabinieri, però, hanno stabilito che non si sarebbe trattato affatto di un caso isolato ma che almeno altre 3 donne dal giugno 2021 sarebbero state molestate dallo stesso uomo.

Ti consigliamo come approfondimento-Parigi, sparatoria per motivi razziali in pieno centro: 3 morti. Arrestato un 70enne

Infermiere violenza pazienti: parla il Direttore dell’Ulss

latina bambina abusataL’Ulss 6 Euganea da cui dipende l’ospedale di Cittadella dove l’uomo lavorava, ha precisato di essere stata già informata dell’indagine.  Per questo era attivo già un procedimento disciplinare nei confronti dell’uomo. L’infermiere era stato sospeso in un primo momento e poi riassegnato ad un’altra unità operativa dello stesso ospedale, non a contatto con il pubblico, dove è stato arrestato mercoledì. La situazione è stata commentata da Paolo Fortuna, direttore generale dell’Ulss 6 Euganea. Fortuna ha detto: “Nutro la massima fiducia nel lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine, che ringrazio. L’Azienda sanitaria aveva già attivato il procedimento disciplinare e segnalato i fatti all’autorità giudiziaria. Nei confronti dell’interessato erano stati adottati i provvedimenti previsti dal contratto nazionale di lavoro”.