Informa Press, dopo averlo letto ricicla i fogli di giornale

0
166
informa press

Continua la nostra rubrica “L’Angolo del Riciclo” sul riuso e soprattutto sul riciclo del nostro giornale, Informa Press, dopo che ha assolto il suo compito informativo e formativo. (Leggi anche: I 5 usi casalinghi dei vecchi fogli di giornale) Il riciclo e il riuso sono una forma mentis che potrebbe diventare una fonte di risparmio per noi e di rispetto per il nostro pianeta. Noi della redazione siamo molto attenti a questa tematica, tanto che la carta utilizzata per la stampa di questo giornale è una carta naturale che non subisce trattamenti chimici e che nel corso di questa rubrica abbiamo deciso di proporvi di riutilizzare.

Informa Press e i consigli per riciclare il giornale

informa pressA parte la saggezza dei nostri nonni, anche la creatività e un pizzico di manualità ci vengono in aiuto:

  1. Fiori

Con la carta che ricavata dai quotidiani si possono costruire dei simpatici fiori. Basta ritagliare il materiale cartaceo, dandogli la forma di petali, che poi basterà incollare. Il gambo del fiore può essere composto da fil di ferro rivestito con carta crespa verde. È possibile fare tanti mazzolini colorati da posizionare negli angoli meno luminosi della casa, per dare più luce.

  1. Scatole Foderate

La carta delle riviste è ottima anche per foderare le scatole. Si possono scegliere di misure differenti, per ricavarne degli svuotatasche o dei portatutto, che possono essere messi sopra i nostri mobili e utilizzati quando serve.

Leggi anche: Come costruire un caricatore per il cellulare “Fai da te”

  1. Addobbi

Per una festa di compleanno o per una ricorrenza particolare, abituiamoci a ricavare degli addobbi fai da te, piuttosto che comprare quelli già confezionati. Risparmieremo tempo e denaro. Ad esempio, con la carta dei quotidiani è possibile ricavare delle catenelle con delle strisce da incollare tra di loro. Ideali da appendere al tetto.

  1. Tende

Se ci piace l’arredamento alternativo, possiamo utilizzare la carta per costruire delle tende. Basta fare tante forme uguali o dai contorni variegati e poi cucire tutto con dei fili di cotone. La tenda potrà servire anche come separè tra una stanza e l’altra.

  1. Bricolage

Per gli amanti del bricolage, la lista di cose che è possibile creare dal riutilizzo di questi materiali è molto più lunga: divani, borse, mobili e barattoli possono cambiare look e riempire la vostra abitazione di colore semplicemente venendo rivestiti. Da zero si possono poi realizzare cornici, orologi, cestini, portapenne e molto altro ancora. Serve poco. Bastano carta, colla vinilica, forbici e tanta fantasia.

Curiosità da ingegnere di Informa Press

informa press«Sapevi che esistono dei marchi ecologici certificati all’Unione Europea per la produzione di carta riciclata? Si tratta di un sistema di etichettatura volontario (quindi non obbligatorio), un marchio che garantisce una produzione a impatto ambientale ridotto lungo tutto il ciclo di vita della carta: “dalla culla alla tomba”. Acquistare prodotti o usufruire di servizi contrassegnati da un marchio ecologico è un importante strumento per consentire a beni e modelli eco-innovativi di affermarsi sul mercato e per promuovere il passaggio a un modello economico sostenibile. Ecco un accorgimento da tener presente quando si acquista carta riciclata: attenzione allo sbiancamento della carta, che non deve essere stato effettuato con il cloro. È altamente inquinante e renderebbe vani i vantaggi del riciclo. I marchi ecologici possono aiutarci a fare attenzione anche su questo.»

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here