Internet Explorer da oggi non esisterà più: Microsoft ha cancellato lo storico browser

0
162
Internet Explorer chiude,
Fonte: Wikipedia

Internet Explorer chiude, ma la pagina si sta ancora caricando. Quante battute, quanti meme, quante risate, quante attese di ore e ore. Tutto questo a breve, nella giornata di oggi, avrà fine. Un browser tanto deriso quanto amato. Il primo su tutti a diventare popolare, così famoso che la parola “Internet” per un decennio portava la mente a quella “e” minuscola avvolta da un cerchio giallo. Da oggi non esisterà più, il suo posto sarà preso da Edge.

Ti consigliamo come approfondimento – Quanto inquina Internet? Viaggio nell’altra faccia del digitale

Internet Explorer chiude: l’annuncio di Redmond diventato realtà

internet, Internet Explorer chiude,Internet Explorer chiude, se dite che non vi stanno assalendo i ricordi o scendendo una lacrimuccia dagli occhi: o state mentendo, o non avete un cuore. Redmond lo aveva annunciato da qualche settimana, ma dall’annuncio alla realtà, solitamente c’è un mare. Poi, con i tempi a cui Explorer ci aveva abituati, probabilmente si pensava passassero anni. Invece è stato il caricamento più rapido della sua storia. Un click e via, Internet Explorer non esiste più. Una fine avvenuta con il tempo, passato dal primo dei browser (90% nel 2004) ad un minimo storico di 0,47% dell’utenza. Google invece continua a salire, arrivando oggi a toccare il 62,78%.

Ti consigliamo come approfondimento – Internet e gli italiani: il 74% è online per 3 ore al giorno

Internet Explorer chiude: ricordando la nascita di un mito

Internet Explorer chiude, Internet Explorer chiude,Un mito, così lo si può definire. Non esistono altri tempi. Il 90% degli utenti lo hanno usato per anni, tutti lo conoscono, tutti lo ricorderanno. Una scelta sbagliata di Bill Gates, che scelse di concentrarsi su Windows. Decidendo di non puntare su Internet, non notandone allora le grandi possibilità. Preso quindi in mano dai ranghi più bassi dell’azienda e trainato da Russel Siegelman sin dal 1992. L’uomo che prese in mano il progetto “Marvel”, che poi diventerà “The Microsoft Network” fino poi alla realizzazione di Internet Explorer 1 nel 1994. Così poi nacquero il 2, il 3 e il 4, che, rilasciato nel 1997, si trovò ad affrontare la “guerra dei browser” uscendone come netto vincitore. Rimanendo incontrastato per tutti i primi anni del nuovo millennio.

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus internet 2022 senza ISEE, 300 euro per tutte le famiglie: ecco a chi spetta

Internet Explorer chiude: Edge prenderà il suo posto

Google, Internet Explorer chiude,Microsoft non può certo rimanere senza un browser di proprietà. Per questo, ritenendo Internet Explorer ormai sorpassato, ha deciso di puntare su Edge. Il progetto è stato lanciato 2 anni fa e, visto il successo riscontrato, prenderà definitivamente il posto di Explorer. Il nuovo browser permetterà di leggere anche i codici dei siti più vecchi e proverà ad essere la reale concorrenza di Chrome. Al momento però la strada sembra ancora lunga. Edge infatti si attesta al 4,6%. Per avere due anni di vita è sicuramente un notevole successo, ma la sfida sembra più dura che mai.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 − diciotto =