Investimenti sicuri: come trovare opportunità redditizie minimizzando i rischi

0
52
investimenti sicuri

Molto spesso i risparmiatori e gli investitori professionisti si chiedono quali siano le opportunità offerte al momento dai mercati finanziari per effettuare degli investimenti redditizi, con margini di rischio molto contenuti. Al giorno d’oggi i listini finanziari sono molto variegati e presentano tante opportunità tra loro anche molto differenti, di conseguenza per chi desidera fare un investimento è fondamentale saper scegliere in modo corretto e oculato.

Gli investimenti cosiddetti “sicuri” sono quelli in grado di minimizzare i rischi che in ogni caso, è bene precisarlo, esistono sempre in tutte le tipologie d’investimento. E’ innegabile però che questi siano strettamente collegati con il rendimento e che tale combinazione, assieme al tempo concesso all’investimento, porta all’eventuale ammontare della redditività. Di conseguenza esiste una categoria di investitori attiva nel ricercare sempre i migliori investimenti, per rendimento, tra quelli che hanno un rischio minimo e quindi un buon margine di sicurezza.

Tra gli investimenti considerati in grado di apportare un grado di rischio molto contenuto vi sono sicuramente ancora i titoli di Stato e le obbligazioni. Nello specifico questi hanno mediamente un margine di rischio molto contenuto ma sono spesso “vincolati” per molti anni e necessitano quindi di tempo per portare al risparmiatore un piccolo rendimento. Per chi invece desidera concedere al proprio investimento un lasso temporale minore un’opportunità arriva dal trading online.

Ricercare un investimento dal rischio contenuto

Per effettuare investimenti redditizi e sicuri, riducendo al minimo i rischi, è possibile affidarsi al cosiddetto Copy Trading, che consente di replicare un processo di capitalizzazione intrapreso da altri investitori. Questa scelta comporta due grossi vantaggi: permette anche ai principianti e a chi non ha particolari esperienze nel settore di operare nei mercati finanziari e di conoscere in maniera esatta e in modo anticipato il grado di rischio dell’operazione.

Di conseguenza rappresenta una buona opzione per chi desidera minimizzare i rischi, individuando un investimento cosiddetto sicuro. Parlando poi di sicurezza è indispensabile affidarsi a piattaforme per il trading online gestite da gruppi noti, molto conosciuti e altamente affidabili. Questi broker sono infatti ampiamente regolamentati, sottoposti a normative stringenti praticamente identiche a quelle delle banche e sono per questo riconosciute dai vari organi, nazionali ed internazionali, di vigilanza.

Inoltre gli esperti consigliano sempre di decidere in anticipo quanto denaro investire e quanto tempo concedere ai propri investimenti prima di valutarne i frutti ottenuti. Una volta stabiliti questi “paletti” è necessario decidere se investire in azioni, nella compravendita di valute (forex), in criptovalute o in materie prime. In ognuno di questi singoli ambiti vi sono degli investimenti maggiormente rischiosi ed altri ritenuti invece più sicuri. La scelta migliore passa sempre per una strategia molto oculata o, appunto, per l’adozione di un buon sistema di copy trading.

Strumenti a disposizione dell’investitore

Ogni singolo investitore o risparmiatore può decidere di avvalersi di una serie importante di ausili, in grado di influire positivamente sui risultati dei propri investimenti e anche di fornire un maggiore grado di sicurezza. Il primo di questi è sicuramente la formazione teorica e pratica, in generale ampliare la propria conoscenza del settore, anche attraverso dei corsi gratuiti offerti dalle piattaforme di riferimento è sempre utile e molto importante.

Oltre a questo, altri strumenti importanti per la tutela dell’investitore sono:

  • Lo stop loss.
  • Il take profit.
  • La scelta di titoli affermati.
  • Una valutazione della propensione al rischio.
  • Il mantenersi aggiornati.
  • Non farsi coinvolgere troppo emotivamente.
  • La ricerca del giusto asset.

Lo stop loss non è altro che un valore prestabilito che ogni investitore può fissare al raggiungimento del quale una posizione si chiude in automatico in caso di ribasso. Grazie a questo strumento è possibile minimizzare le perdite, qualora un investimento dovesse improvvisamente perdere di valore in maniera netta e veloce. Il take profit è lo stesso strumento ma in positivo che permette di cogliere un’occasione e operare una vendita automatica al raggiungimento di un predeterminato valore positivo.

I titoli più blasonati, come quelli dei colossi planetari in materia di Tech, sanità o di Ecommerce, o come i cosiddetti “beni di rifugio” quasi sono ad esempio oro e diamanti, offrono solitamente una maggiore affidabilità nel tempo e sono meno soggetti a improvvise ed accentuate perdite di valore. In conclusione, è evidente che la minimizzazione dei rischi, nella ricerca di investimenti sicuri e di opportunità redditizie, passa sempre per l’individuazione di importanti asset d’investimento e per l’utilizzo di specifici e strategici ausili sia pratici che teorici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dodici − 4 =