Paura in un’azienda di mattonelle: ritrovata una bomba. Viene dall’Ucraina?

0
109
Italia bomba Ucraina ritrovata

Italia bomba Ucraina ritrovata in un’azienda di mattonelle a Chieti. L’ordigno e l’azienda sono state poste sotto sequestro. L’azienda importa sabbia dall’Ucraina e dalla Turchia. I dipendenti sono stati allontanati. Si indaga sulla vicenda.

Ti consigliamo come approfondimento-Germania: esplode bomba della II Guerra Mondiale, tragedia sfiorata!

Italia bomba Ucraina ritrovata in un’azienda

Cina missili Serbia,In un’azienda in provincia di Chieti, la Granito Forte, è stato ritrovato una bomba. L’azienda produce mattonelle per l’edilizia e importa sabbia dall’estero, principalmente da Ucraina e Turchia. Il ritrovamento è avvenuto ieri mattina verso le 11 in modo fortuito. Infatti, alcuni dipendenti durante lo scarico della sabbia proveniente, probabilmente dall’Ucraina, hanno notato l’ordigno. Secondo le prime indiscrezioni si tratterebbe di un proiettile di mortaio simile a quelli utilizzati nella guerra in Ucraina. L’allarme è scattato immediatamente e sul posto sono giunti i Carabinieri del nucleo provinciale e il sindaco del paese, Lino Giangiacomo. L’azienda è stata messa in sicurezza e posta sotto sequestro. Il prefetto di Chieti ha disposto l’evacuazione, avvenuta solo nel pomeriggio dopo l’intervento delle Forze dell’Ordine. La paura è l’apprensione tra i dipendenti non è stata poca. I sindacati pare abbiano chiesto l’immediata evacuazione, ma così non è avvenuto.

Ti consigliamo come approfondimento-Londra, simulazione bomba atomica: “Si arriverebbe a 6 milioni di morti”

Italia bomba Ucraina ritrovata: evacuata l’azienda

allievi carabinieri campana, pomigliano d'arco operaio mortoNel pomeriggio di ieri dopo l’evacuazione dei dipendenti e la messa in sicurezza dell’area sono partite le indagini. I Carabinieri, coordinati dal Maggiore della compagnia di Vasto, stanno concludendo tutti gli accertamenti del caso. Sono al vaglio diverse ipotesi sulla provenienza dell’ordigno. Come detto, l’azienda si rifornisce di sabbia da alcune ditte che importano dalla Turchia e dall’Ucraina. Ad un primo esame sembra che l’ordigno sia datato, ma non è da escludere che sia collegabile al conflitto in Ucraina. Fortunatamente l’ordigno non è stato danneggiato e quindi sarà più facile per le Forze dell’ordine accertarne la provenienza. Nelle prossime ore sono, infatti, attese le rilevazioni scientifiche e l’intervento degli artificieri. Questi ultimi, dapprima si dedicheranno a rimuovere l’ordigno e in seguito al suo brillamento. Tra le tante ipotesi si pensa che possa trattarsi di un ordigno bellico della Seconda Guerra Mondiale.

Ti consigliamo come approfondimento-Ucraina, missile russo colpisce la città di Lozova. Ferito bambino di 11 anni

Italia bomba Ucraina ritrovata, da dove proviene?

israele bombarda gazaLa Granito Forte per produrre le mattonelle usa, come detto, sabbia argillosa proveniente soprattutto da Turchia e Ucraina. Vengono utilizzate materiali provenienti da quelle zone in quanto hanno determinate caratteristiche per un prodotto di qualità. Nei mesi scorsi, dopo l’invasione russa e lo scoppio del conflitto, l’azienda ne aveva risentito pesantemente. Infatti, a causa di forniture limitate ha dovuto ricorrere alla cassa integrazione per contrastare il rallentamento della produzione. Ma a quanto pare le importazioni anche se limitate sono perdurate. Come già detto, nelle prossime ore si scoprirà se si tratta di un ordigno recente o l’ennesimo ricollegabile al passato. Nei giorni scorsi nella zona abruzzese sono stati ritrovati diversi ordigni bellici. Un pescatore, per esempio, durante un’immersione ha scoperto un ordigno della Seconda Guerra Mondiale in mare. Sono passati diversi anni dalla guerra in Italia, ma troppo spesso si ritrovano ancora ordigni ad essa collegata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × 2 =