Draghi, zone colorate anche in estate: Italia bloccata per tutta la stagione?

0
318
Italia colori estate

Italia colori estate: il CTS procede verso la proroga dello stato di emergenza fin al 31 luglio. Di conseguenza, anche nella stagione estiva continuerà il sistema delle zone colorate. Anche con il caldo e con l’avanzare dei vaccini, gli italiani saranno soggetti a restrizioni in base all’andamento del virus. Il Governo è a lavoro per elaborare protocolli in grado di regolare spostamenti e riaperture.

Ti consigliamo come approfondimento – De Luca: “Tra 15 giorni chiudiamo tutto”. Campania arancione a rischio?

Italia colori estate: sistema delle zone fino al 31 luglio

Italia colori estateItalia colori estate – L’estate del 2021 sarà totalmente diversa rispetto a quella dell’anno scorso. Se nel 2020 si poteva circolare liberamente, anche tra regioni e senza limiti d’orario, quest’anno le cose andranno diversamente. Lo stato d’emergenza è stato prorogato fino al 31 luglio, ma non solo. Fino a quella data, e probabilmente anche oltre, continuerà ad essere utilizzato il sistema delle regioni colorate. Zona rossa, zona arancione, zona gialla e zona bianca continueranno ad essere presenti nella vita degli italiani.

Ad essere in ballo è l’intera stagione turistica. Per questo motivo il CTS, la Conferenza delle Regioni e il Governo sono a lavoro per stabilire protocolli adeguati. Con questi, sarà possibile spostarsi anche tra regioni arancioni e rosse. Inoltre, vi saranno soggette anche le prossime riaperture, le quali avverranno gradualmente.

Ti consigliamo come approfondimento – Riapertura scuole, sindacati contro il governo: “Rimandare rientro al 100%”

Italia colori estate: ecco il pass che preserverà il turismo

Italia colori estateItalia colori estate – Con l’arrivo della bella stagione, in Italia vi saranno molte occasioni per spostarsi e per assembrarsi. Vacanze, eventi, concerti, campionati, viaggi, fiere e sagre saranno all’ordine del giorno con l’avvento del caldo. Il CTS sta elaborando le regole che daranno vita ad un pass particolare. Potrebbe essere un’applicazione, un certificato digitale con QR code oppure un tesserino. Conterrà tutte le informazioni riguardanti il cittadino, dall’avvenuta vaccinazione ai tamponi effettuati (che dovranno essere negativi). Con il pass sarà possibile muoversi più facilmente anche in zone ad alto rischio di contagio. Con l’auspicio che, nei prossimi mesi, l’Italia possa trovarsi per intero in zona bianca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × uno =