Paura nucleare, in Italia è corsa allo iodio: “Uso incontrollato genera effetti gravi”

0
896
italia iodio

Italia iodio, si controllano le scorte nelle farmacie dopo l’aumento delle richieste. Gli esperti sottolineano che un uso improprio può generare più danni. L’Italia come gli altri paesi in Europa si è prepara preventivamente ad una minaccia nucleare. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Ucraina, Putin detta le condizioni per porre fine alla guerra: Kiev dice ‘No’!

Italia iodio, le misure preventive del Governo 

ASM Multiservizi, italia iodio L’Italia come tutti i paesi europei si è allertata in seguito all’attacco vicino alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. Il Governo segue le direttive del piano nazionale per le misure protettive in caso di emergenza radiologica varata nel 2010. Per il momento si tratta solo di misure preventive e precauzionali. Anche se al momento la minaccia è assolutamente ipotetica, il piano nazionale prevede un’organizzazione preventiva. Per questo le farmacie del territorio hanno avviato “un sistema di stoccaggio” delle pillole di iodio. Una misura preventiva e forse per molti prematura, ma che serve ad assicurare una distribuzione alla popolazione in caso d’emergenza e nel più breve tempo possibile. Ma perché proprio le pillole di iodio?

Ti suggeriamo come approfondimento – L’Italia finisce nella “lista nera” della Russia: è ritenuta un paese ostile

Italia iodio: perché è corsa all’acquisto 

Italia iodio, pillola madonna, pillola anti covidLa iodioprofilassi è la prima misura preventiva da avviare in caso di esposizione a radiazioni. La pillola di iodio ingerita permette di bloccare l’assorbimento da parte della tiroide dello iodio radioattivo con qui si è entrati in contatto nell’aria. Evitando l’ingrossamento della tiroide si evita il principale effetto collaterale delle radiazioni, ossia la generazione di un tumore. Per poter essere efficace la pillola deve essere ingerita alcune ore prima dell’esposizione oppure al massimo entro 8 ore dalla prima esposizione. Per questo la distribuzione immediata delle pillole alla popolazione è una fase cruciale per prevenire una catastrofe. Tuttavia la prevenzione non deve trasformarsi in ossessione. Ingerire troppe quantità di iodio e senza entrate in contatto con delle vere radiazioni può causare effetti altrettanto gravi. 

Ti suggeriamo come approfondimento – In Belgio parte isteria per attacco nucleare: è boom di pillole allo iodio

Italia iodio: gli esperti avvertono sul fai da te 

italia iodio, bari chirurgo infarto, neonato 370 grammi,manichetti lockdown no vax,In parte come durante l’inizio dell’emergenza Covid, la paura ha generato una corsa agli scaffali. Per questo gli esperti hanno voluto avvertire sulle somministrazioni fai da te di questo farmaco. In particolare il Roberto Tobia, presidente dei farmacisti europei ha voluto avvertire sulla somministrazione fai da te. “Le pastiglie di ioduro di potassio servono ad impedire l’accumulo dello iodio radioattivo a livello della tiroide, saturandola con iodio non radioattivo, e quindi lo sviluppo del cancro. Ma questo funziona solo se c’è iodio radioattivo nell’aria, ovvero se c’è già una contaminazione”. Per esempio lo iodio non è raccomandato per le persone con età superiore ai 40 anni o per le donne incinte. L’uso eccessivo potrebbe indebolire il sistema immunitario e danneggiare irreparabilmente il funzionamento della ghiandola tiroidea.