L’Italia cambia rotta sul vaccino AstraZeneca: “raccomandato” solo agli over 60

0
264
vaccino AstraZeneca

Vaccino AstraZeneca over 60 anni: queste le nuove raccomandazioni dell’Italia per il siero anglo-svedese, da poco denominato “Vaxzevria”. Dopo le dovute valutazioni dell’Ema, a chiarire la posizione dell’Italia a seguito del vertice tra stato e Regioni è stato Franco Locatelli, presidente del CSS. A partecipare alla riunione anche il ministro Speranza, che ha annunciato l’arrivo di un nuovo provvedimento, con tutte le indicazioni. Intanto, niente cambia per la seconda dose: per coloro che hanno già ricevuto la prima non sussistono elementi per scongiurarla.

Ti consigliamo come approfondimento – Johnson & Johnson arriva in Italia: ecco cosa c’è da sapere

Vaccino AstraZeneca over 60: l’annuncio di Locatelli

Effetti collaterali vaccino astrazenecaL’Italia sceglie quindi di seguire la linea europea circa il vaccino AstraZeneca. A spiegarlo in conferenza stampa è Franco Locatelli: ”Limitandoci a Germania, Spagna e Francia, i primi due hanno di fatto sposato la linea di un uso preferenziale sopra i 60 anni. La Francia sopra i 55 anni di età. Con l’obiettivo di mettere in sicurezza la popolazione più a rischio, cioè sopra i 60 anni di età, la posizione decisa dal ministro dopo un confronto che ha coinvolto anche figure istituzionali è stato di raccomandare un uso preferenziale nei soggetti oltre i 60 anni di età”.

A far cambiare rotta all’Italia, l’insorgere degli eventi trombotici in alcuni dei vaccinati dopo la prima dose. “Mentre l’altra volta non si era trovato un nesso di causalità – spiega Locatelli – oggi sono dichiarati plausibili anche se non dimostrati. Sono più frequenti fino ai 60 anni di età, con complicanze maggiori nelle donne e sotto i 60 anni. Solo dopo la prima somministrazione, nell’arco di due settimane. Ma sulla seconda i numeri sono ancora troppo bassi. Più difficile trarre conclusioni”.

Ti consigliamo come approfondimento – San Marino verso l’immunità di gregge? Sì, grazie a 37mila dosi di Sputnik

Vaccino AstraZeneca over 60: i dettagli sulla seconda dose

Italia zona rossa operatrice novax positiva vaxzevria vaccino astrazenecaPer quando riguarda la somministrazione della seconda dose di vaccino, nulla è cambiato. Locatelli si sofferma anche su questo punto: “Al momento si procederà anche con la seconda dose di AstraZeneca a chi lo ha già ricevuto. Non è stato fatto né l’eutanasia né il funerale di AstraZeneca. È un vaccino assai utile per proteggere dal rischio di sviluppare una patologia grave”. In effetti, non bisogna sottovalutare che i benefici del siero anglo-svedese siano di gran lunga superiori ai rischi. Difatti, i risultati suggeriscono che AstraZeneca abbia un’efficacia compresa tra l’80 e il 100% nella prevenzione dell’ospedalizzazione e della morte nei più anziani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici − 11 =