Jeans alla moda? Sporchi di fango valgono di più

0
156
Jeans

I Jeans sono il pantalone per eccellenza, da quando furono inventati nel 1871 dal sarto Jacob Davis. Con una storia etimologicamente curiosa (una storpiatura dal francese, Jeane, pronunciato in inglese, per nominare la città di Genova), i jeans restano ancora oggi tra gli indumenti più apprezzati del mondo. Iconici, soprattutto per i giovani, con il tessuto Denim, ovvero la trama di cotone e lino che li contraddistingue. (Leggi anche – Camicia bianca: il capo evergreen adatto a tutte le occasioni)

JeansJeans: una storia controversa

Gli ultimi tempi hanno visto questi pantaloni protagonisti di molti cambiamenti stilistici, ben lontani ormai dall’originale taglio a 5 tasche con il bottone di metallo. Ultimamente la moda ha proposto, con esiti diversi, soluzioni con toppe o “strappati”. Ma dopo aver visto la versione a cavallo basso, molto in voga nei giovanissimi, credevamo che le varianti fossero finite. E invece no. Se vi dicessimo che un paio di jeans sporchi possono costare centinaia di euro? Non è una provocazione, e non provate a macchiare i vostri jeans mentre leggete l’articolo.

Leggi anche: Hubert de Givenchy: la morte di un mito che ha fatto la storia della moda

Jeans macchiati di fango? Negli Stati Uniti costano solo 414,18 €Jeans

Ormai fanno scalpore, soprattutto in Usa, dei pantaloni venduti alla cifra, traslata nella nostra valuta, di 414 euro. Prodotti da PRPS e distribuiti invece in particolare da Nordstrom, una catena di grande distribuzione americana, dove possiamo trovare il modello Barracuda, ovvero jeans macchiati di fango. Non è, come ovvio, fango vero, ma il pantalone è trattato per rendere del tutto realistica la macchia. La polemica insorge per l’alto prezzo e per decidere in quali occasioni indossare un capo volutamente macchiato. Molti operai americani, provocando volutamente la moda, si vantano di indossare già da molto pantaloni di lusso. Tu cosa ne penseresti, acquisteresti a 414 euro un pantalone macchiato? E in quale occasione sceglieresti di indossarlo?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here