Kabul, caccia alle donne: rinchiuse in casa per paura di ritorsioni talebane

0
639
Kabul donne Afghanistan

Kabul donne Afghanistan – Le lancette dell’orologio sono tornate indietro di almeno vent’anni, sia per l’Afghanistan che per le donne che vivono in questo paese. Fino a qualche mese fa, grazie alla democrazia e alla protezione della NATO, le donne afgane avevano avuto l’opportunità di “vivere all’Occidentale”. Ora sono spaventate, intimorite dalle possibili ripercussioni che i talebani potrebbero infliggergli e per questo sono scomparse dalle strade di Kabul. Non escono più di casa.

Ti consigliamo come approfondimento – Kabul cade in mano ai talebani. Partito il volo di rimpatrio degli italiani

Kabul donne Afghanistan: donne afgane non escono di casa

Kabul donne AfghanistanLa presa del potere da parte dei talebani, in solo dieci giorni, ha riportato l’Afghanistan indietro nel tempo; le donne sono scomparse dalle strade, le giornaliste temono perquisizioni e diverse segnalazioni sono giunte circa matrimoni forzati con combattenti talebani.  Nella capitale, a Kabul, viene segnalato che dagli altoparlanti di una moschea le donne sono state chiamate a indossare il burqa o l’hijab completo. Ma sono molte le afgane che non ne possiedono uno. Al ‘The Guardian’ una donna che vive a Kabul ha spiegato:
Per me il burqa è sempre stato un segno di schiavitù. Sei come un uccellino intrappolato in gabbia: non avrei mai immaginato di indossarlo. Ma adesso, se voglio salvarmi la vita, penso che lo dovrò fare. Non ce l’ho, non so dove acquistarlo, ma molte mie amiche lo stanno cercando. Le donne lo comprano perché è l’unico modo per non essere in pericolo”.  

Il business dei burqa, quindi, sta esplodendo. Frequenti, nelle ultime ore, sono le segnalazioni della riapertura di negozi che vendono questi spessi indumenti blu. Articoli che stanno diventando sempre più costosi e vitali.

Ti consigliamo come approfondimento – Afghanistan: talebani a 50km da Kabul. Di Maio ritira l’Ambasciata!

Suhail Shaheen: “Il paese ha bisogno di voi”

kabul italiani, Kabul donne Afghanistan
Dall’account YouTube di AlJazeera Channel

Si diceva che, per questo paese, le lancette siano tornate indietro; a supporto di questa affermazione ci sono alcuni evidenti mutamenti: dalle televisioni le soap opere indiane e turche lasciano il posto a una programmazione religiosa senza pubblicità. Le ragazze che si sono presentate all’Università di Herat (la terza città più grande dell’Afghanistan) sono state rimandate a casa. La maggior parte delle attività commerciali sono state chiuse; aperti solo gli alimentari, le panetterie e le tavole calde.  Il portavoce dei talebani, Suhail Shaheen, ha esortato le persone a restare a Kabul in quanto il paese “ha bisogno di tutti per ripartire e che non ci sono rischi”. I cittadini afgani, tuttavia, sembrano molto restii a fidarsi delle promesse di un gruppo che fino ad ora si è macchiato di diversi omicidi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 + 13 =