Violenza shock, 31enne lancia compagna dalla finestra dopo lite. Arrestato

0
152
tagli stipendi 118

Lancia compagna finestra dopo lite violenta. L’episodio si è verificato nel Bresciano, dove un uomo di 31 anni avrebbe lanciato una donna 43enne dalla finestra dopo una lite violenta. Trasportata al pronto soccorso, la donna ha raccontato al personale sanitario ciò che aveva fatto il compagno. I medici hanno allertato tempestivamente i carabinieri.

Ti consigliamo questo approfondimento – Orrore in Honduras, italiano linciato da 600 persone: “Ha ucciso il vicino”

Lancia compagna finestra dopo lite: lesioni per 40 giorni

tagli stipendi 118, Lancia compagna finestra dopo lite La violenta lite risale al 14 dicembre del 2020, quando, nelle zone del Bresciano, un uomo di 31 anni avrebbe lanciato la propria compagna di 43 anni dalla finestra. Sul luogo sono subito intervenuti i medici dell’Istituto Poliambulanza, avvisati da una segnalazione. La donna, dopo essere stata trasportata all’ospedale dai sanitari, ha raccontato quello che ciò che le aveva fatto il compagno. I dottori del nosocomio hanno allertato i carabinieri. I militari giunti al pronto soccorso e raccolta la testimonianza della donna si son recati a casa dell’uomo.

La versione del 31enne risulta essere totalmente differente. L’uomo avrebbe infatti raccontato alle forze dell’ordine che la compagna sarebbe caduta da sola dalla finestra; la donna, secondo la versione del 31enne, stava tentando di scappare dopo essere stata scoperta a rubare denaro dal suo portafogli. Il comportamento della donna, spiega l’uomo, è spiegabile come un tentativo di vendicarsi per un tradimento scoperto.

Ti consigliamo questo approfondimento – Violenza shock, lite furibonda tra ex fidanzati: lei gli stacca la lingua a morsi

La ricostruzione dei Carabinieri

latina tentato omicidio, Lancia compagna finestra dopo lite I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Brescia, però, sono andati a fondo nella faccenda. Continuando le indagini, i carabinieri hanno appurato che i due avevano avuto una lite violenta, tanto che la donna ha riportato delle ferite al volto. Il diverbio, secondo la ricostruzione dei militari, sarebbe proseguito anche la mattina seguente per poi degenerare nel tentativo di omicidio da parte dell’uomo. La donna ha fatto un volo di circa quattro metri e ha riportato delle lesioni per 40 giorni. L’uomo è stato quindi arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio aggravato e calunnia nei confronti della compagna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × 1 =