Killer Camorra si laurea in cella e confessa altri due omicidi

0
960
Laurea killer Camorra

Laurea killer Camorra.  Si laurea Catello Romano. L’ uomo è in carcere per l’omicidio di Luigi Tommasino consigliere comunale ucciso nel 2009 a Castellammare di Stabia. Nella sua tesi intitolata “Fascinazione criminale” Romano confessa altri due omicidi avvenuti l’anno prima del consigliere comunale in orbita PD.

Ti consigliamo come approfondimento- “La casa è della Camorra”! Misura cautelare per coppia che minacciava assegnatari alloggio

Laurea killer Camorra. Catello Romano porta tesi su fascinazione criminale

Carlotta Rossignoli laurea lettera compagni, Laurea killer CamorraIl killer si è laureato in sociologia con 110 e lode e menzione accademica nel carcere di Catanzaro. Le sue conclusioni sono esposte in una tesi con il titolo “Fascinazione criminale”. Romano nella tesi racconta la sua storia criminale. Tra le righe si legge la confessione shock del duplice omicidio di Carmine D’Antuono e Federico Donnarumma nel 2008. Nella tesi Catello Romano sostiene che la fascinazione criminale nei giovani può arrivare a sostituire la famiglia. Nel suo caso questa fascinazione è nata prima prendendo spunto dalla figura di Raffaele Cutolo e, in seguito, da Renato Cavaliere suo “compare” nelle vicende di Camorra.

Ti consigliamo come approfondimento- Napoli, maxi-blitz anticamorra a Pianura: 29 indagati per droga e omicidio

L’omicidio del consigliere Tommasino

Napoli omicidio Ponticelli, La Spezia killer, Vitale Troncone agguato, Laurea killer CamorraCatello Romano è in carcere dal 2009 per essersi macchiato dell’omicidio di Luigi Tommasino, il consigliere PD ucciso il 3 febbraio lungo Viale Europa a Castellamare di Stabia. Romano faceva parte di un commando guidato da Renato Cavaliere che sparò una raffica di colpi contro il politico. Tommasino conosceva alcuni elementi di spicco della camorra Stabiese coi quali, forse, aveva stretto dei patti senza però mantenerli. Renato Cavaliere è un collaboratore di giustizia, percorso iniziato anche da Romano ma brutalmente interrotto da un clamoroso tentativo di fuga e mai più ripreso. Catello Romano dovrà scontare ancora una decina di anni nel carcere di Catanzaro dove ha intrapreso un percorso religioso convertendosi all’Islam. Presente alla discussione di tesi anche l’Imam che lo sta seguendo nella conversione.