Lega, proposta di legge per alzare il tetto dei contanti da 2.000 a 10.000 euro

0
1288
Lega tetto contanti
Dalla Pagina Facebook ufficiale del partito Lega-Salvini Premier

Lega tetto contanti: il partito del centrodestra ha depositato un progetto di legge per alzare il tetto del contante. La proposta è stata resa nota su Facebook dal leader della Lega, l’onorevole Matteo Salvini. Dura la reazione del PD tramite il senatore Franco Mirabelli, vicepresidente del gruppo al Senato.

Ti consigliamo come approfondimento-Nasce il Governo Meloni, ecco la lista ufficiale dei Ministri. Domani il giuramento

Lega tetto contanti: post del vice Premier Matteo Salvini

salvini meloni reddito cittadinanza, Italia utero affitto,La Lega ha presentato una proposta per alzare il tetto di contante da 2 mila a 10 mila euro. Secondo quanto si apprende dalle fonti vicine al partito di centrodestra il primo firmatario è l’onorevole Alberto Bagnai. La proposta è stata confermata anche dal segretario della Lega Matteo Salvini ai giornalisti fuori al Senato e poi su Facebook. Infatti, all’esterno di Palazzo Madama il vicepremier Salvini ha dichiarato: “L’aumento al tetto all’uso del contante c’è nel programma di centrodestra. Le nostre proposte sono nel programma del centrodestra.” Un concetto che, come anticipato, ha anche riproposto su Facebook dopo la fiducia al governo di centrodestra in Senato. Su Facebook Salvini ha scritto: “Proposta di buonsenso della Lega, in linea col programma del centrodestra e con altri Paesi europei. Alzare il tetto di spesa in denaro contante dagli attuali 2mila euro a 10mila euro. Meno burocrazia, più libertà.”

Ti consigliamo come approfondimento-Il Governo guidato dalla Meloni potrebbe modificare il Reddito di cittadinanza

Lega tetto contanti: da 2 mila a 10 mila euro

La proposta è stata commentata anche da Giovanbattista Fazzolari, senatore di Fratelli d’Italia. Fazzolari ha detto: “L’aumento del tetto del contante è da sempre nel programma di Fratelli d’Italia e del centrodestra. Lo faremo già nella prima legge di bilancio. Non ha nulla a che vedere con la lotta all’evasione. Lo dice anche Bankitalia.” Attualmente il limite di spesa in denaro contante è fissato a quota 2mila euro, ma come riporta il Corriere della Sera questa soglia è cambiata molte volte negli ultimi anni. Infatti, nel 2011 con il decreto Salva Italia del governo Monti fu stabilito un limite a mille euro. Nel 2016 durante il governo di Matteo Renzi venne portato a 3mila euro. A gennaio 2022 si era invece deciso di far tornare in vigore il precedente tetto di mille euro. Una modifica inserita nel decreto Milleproroghe però lo aveva portato a 2mila.

Ti consigliamo come approfondimento-Elezioni politiche 2022, Giorgia Meloni premier? Ecco chi guiderà il nuovo Governo e quando si insedierà

Lega tetto contanti: reazione del Partito Democratico

Dalla Pagina Facebook ufficiale del Partito Democratico

Sulla proposta è intervenuto su Facebook il senatore Franco Mirabelli, vicepresidente del gruppo del Pd. Mirabelli ha scritto: “La nuova maggioranza di destra non ha mancato, in questi giorni, di garantire il proprio impegno contro le mafie. Ma le parole di queste ore sono già smentite dai fatti. Stamattina la Lega ha presentato la proposta di legge per alzare da 1.000 a 10 mila euro il tetto dei contanti. Un’iniziativa che, se realizzata, renderebbe più difficile controllare i flussi di denaro e favorirebbe, oltre all’evasione, il riciclaggio del denaro. Le mafie cercano di infiltrarsi nell’economia legale investendo i soldi di provenienza illecita e criminale. Si fa loro un regalo consentendo di movimentare cifre ingenti senza alcun controllo. La lotta alle mafie e all’illegalità non ha bisogno di dichiarazioni di principio. Sono necessari atti coerenti e l’aumento del tetto del denaro non lo sarebbe di certo”.