Lettera al padre in paradiso, la Royal Mail risponde

Una storia di empatia e tenerezza a poche settimane dal Natale

0
89
Royal Mail

Dire di no a un bambino è davvero difficile, persino per la Royal Mail.
Da alcuni giorni l’azienda postale britannica è protagonista di una vicenda che ha fatto il giro del web. Un bimbo di appena sette anni ha scritto e inviato una cartolina al suo papà, scomparso da poco. (Leggi anche l’articolo: La storia del mio “Guerriero di Luce”). La Royal Mail, intenerita, ha risposto alla sua lettera.
La storia di Jase ha commosso tante persone, compresa la nostra redazione che vuole condividerla con i suoi lettori.

La risposta della Royal Mail al piccolo Jase

Jase Hyndman ha sette anni e abita in Scozia con sua madre. Quattro anni fa suo padre è venuto mancare. In occasione del compleanno dell’uomo, Jase gli scrive una lettera. Sulla busta, però, al posto di un classico indirizzo c’è una tenera preghiera.
Signor postino, può portare questa in paradiso per il compleanno del mio papà? Grazie”.

Royal MailQuando la Royal Mail si è ritrovata tra le mani la busta con l’insolita intestazione non è rimasta indifferente.
Poche settimane dopo, Jase ha ricevuto risposta dalla stessa compagnia britannica.
Caro Jase, mentre consegnavamo la tua lettera ci siamo resi conto di alcuni motivi di preoccupazione. Quindi ho voluto cogliere questa opportunità per contattarti e comunicarti che abbiamo consegnato con successo la tua lettera. Evitare le stelle e altri oggetti galattici lungo la strada per il paradiso è stata una sfida difficile. In ogni caso puoi stare certo che questa lettera particolarmente importante è stata consegnata. La priorità della Royal Mail è quella di consegnare la posta dei suoi clienti in modo sicuro. So quanto sia importante la tua lettera per te. Continuerò a fare tutto il possibile per assicurare che le consegne in paradiso avvengano con successo”.

A firmare la lettera l’assistente manager dell’ufficio consegne, Sam Milligan.
Un gesto semplice ma carico di empatia e tenerezza, poco prima di Natale.

Leggi anche: Dopo il fallimento, Melegatti torna protagonista del Natale

La madre di Jase ha ringraziato pubblicamente la Royal Mail

La madre di Jase, Teri Copland, ha condiviso la vicenda su Facebook.
Ha raccontato della lettera di Jase e della commozione del bambino nel leggere la bella risposta del postino. Parole piene di gratitudine per lo staff della Royal Mail.
“Avrebbero potuto semplicemente ignorarla, ma il fatto che sia stato compiuto questo sforzo per un bambino che la Royal Mail neanche conosceva è davvero una bella cosa. (…) Questo gesto ha ripristinato la mia fede nell’umanità”. 

Jase, come tanti altri bambini, non conosce fino in fondo il mistero della morte.
Grazie all’intervento della compagnia postale, il suo messaggio – scritto con l’ingenuità e la grafia incerta della tenera età – ha attraversato le stelle. Oggi il bambino è felice che il suo papà abbia ricevuto i suoi auguri e sogna di diventare un coraggioso postino della Royal Mail.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here