Libia, i due Premier pronti alla guerra civile: l’esercito è in marcia su Tripoli

0
95
libia guerra premier,
Old armoured vehicles military escorts, guns and tanks in Gardez in Afghanistan

Libia guerra Premier, la situazione è sull’orlo della crisi. Centinaia di veicoli militari dall’Ovest si stanno dirigendo verso Tripoli. La capitale della Libia sarà a breve “invasa” da milizie militari. La motivazione di ciò è dovuta alla presenza di due Premier attualmente in carica. Le milizie sono state richiamate da Abdulhamid Dabaida. Quest’ultimo non accetta la nomina del nuovo primo ministro, incaricato dal parlamento di Tobruk, Fathi Bashagha. Il conflitto tra i due premier dunque rischia di sfociare in una guerra civile. Dabaida di fatto non pare essere intenzionato a lasciare il potere.

Ti consigliamo come approfondimento – Cina invia aerei e missili in Serbia, alleata della Russia: la Nato è in allerta

Libia guerra Premier: cosa sta succedendo?

afghanistan talebani kabul, libia guerra premier,In Libia attualmente ci sono due Premier al governo. Il primo è Adbulhamid Dabaida, il secondo è invece Fathi Bashagha. Quest’ultimo dovrebbe essere di fatto il nuovo Premier. Tuttavia Dabaida non pare accettare di buon grado la decisione del parlamento di Tobruk. Motivo per cui ha deciso di muovere, in sua difesa, alcune centinaia di veicoli militari, che dall’Ovest si dirigono verso Tripoli, capital della Libia. A renderlo noto è “Al Arabiya”, il quotidiano panarabo saudita. All’interno dell’articolo viene specificato che le milizie sono affiliate al vecchio Premier. Altre fonti intanto riferiscono del clima che si respiri in Libia al momento. La popolazione infatti teme che si verifichino nuovi scontri armati, tra gli eserciti sostenitori di due governi. Di fatto, Bashagha, nei giorni passati, aveva ricevuto, a Tunisi, nella sua residenza, vari leader militari di Misurata.

Ti consigliamo come approfondimento – Ucraina, la drammatica scoperta: “900 civili giustiziati con un colpo di pistola!”

Libia guerra Premier: qual è la situazione attuale?

Afghanistan talebani, libia guerra premier,
Shot of a Squad of Soldiers Running Forward and Atacking Enemy During Military Operation in the Desert.

Al momento la Libia è una vera e propria polveriera nel Nord Africa. La volontà di non creare un ennesimo conflitto è grande, tuttavia il rischio è decisamente alto. Per questo motivo, i leader militari di Misurata e di altre città della Libia hanno espresso un comunicato insieme. In quest’ultimo viene richiesto che i due attuali Premier, ovvero Abdulhamid Dabaida e Fathi Bashagha, risolvano il conflitto in maniera politica. Richiedendo dunque di evitare l’utilizzo di armi e la conseguente guerra civile che nascerebbe da quest’ultima. I leader di Misurata hanno inoltre dichiarato che faranno il possibile per evitare che si giunga a ciò e moderare i canali di comunicazione tra i due Premier. Sempre all’interno del comunicato poi, si legge, che: “Le Nazioni Unite saranno ritenute responsabili di qualsiasi collisione tra gruppi armati, nel caso si verifichino”. Tuttavia, non tutti i leader hanno firmato il comunicato. Motivo che alimenta maggiormente le tensioni.

Ti consigliamo come approfondimento – Corea del Nord vs Usa: lanciato un missile balistico intercontinentale

Libia guerra Premier: il rischio di una guerra civile

leva obbligatoria, libia guerra premier,Il rischio di una guerra civile è alto, seppur alcuni leader militari sostengano la mediazione. Tuttavia, la situazione attuale non promette bene. Tutto ha avuto inizio il 10 febbraio, quando il Parlamento di Tobruk, supervisionato dal maresciallo Khalifa Hafter, ha nominato un nuovo Premier. Di questo ruolo è stato incaricato l’ex ministro dell’Interno Bashaga, affinché sostituisse Dabaida. Il mandato di quest’ultimo infatti, sarebbe dovuto terminare lo scorso dicembre. Dabaida tuttavia non è intenzionato a cedere il potere, motivo per cui a suo sostegno ha richiamato, a Tripoli, centinaia di veicoli militari dall’Ovest. La situazione va avanti ormai da mesi. Da allora, entrambi, hanno continuato a presentarsi come Premier. Tuttavia la comunità internazionale ancora non ha preso una posizione chiara e definitiva. Motivo per cui il conflitto pare alimentarsi sempre di più.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

nove − otto =