Fabrizio Pregliasco sul modello Austria: “Sì al lockdown per i non vaccinati”

0
348
lockdown non vaccinati
Fabrizio Pregliasco - fonte Youtube

Lockdown non vaccinati: questa la proposta del noto virologo Fabrizio Pregliasco, docente della Statale di Milano. Per un’eventuale impennata di contagi, e una conseguente pressione sulle terapie intensive, “è un’opzione plausibile e interessante. Abbassa il livello di rischio nei contatti umani“. Si tratta del cosiddetto “modello Austria“, che prevede restrizioni riservate a chi non si sottopone al vaccino. Secondo Pregliasco, in mancanza di soluzioni certe, è utile guardare agli esempi di altri Paesi per adottare le misure più adatte contro un’eventuale nuova ondata in Italia.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid, Di Maio avverte: “Avanti con il green pass o si torna al coprifuoco!”

Lockdown non vaccinati: il parere di Pregliasco

coronavirus lockdown non vaccinati
Fabrizio Pregliasco – Fonte “Facebook”

Ogni contatto interumano è a rischio. Ma il contatto con soggetti non vaccinati fa sicuramente salire la probabilità di aumentare la diffusione del contagio“. E del resto, prosegue Pregliasco, se dovesse essere adottata una misura del genere, il lockdown non vaccinati “tutelerebbe anche coloro che non si sono sottoposti al vaccino. Difatti, sono più vulnerabili a un’infezione grave in caso di alta circolazione virale“. Per il virologo in effetti: “non essendoci un manuale di gestione bisogna fare riferimento ad esempi e soluzioni varie“. 

Pregliasco fa sentire dunque la sua posizione, favorevole, verso il modello Austria, nel momento in cui il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, ha messo in conto la possibilità di estendere l’obbligo vaccinale per alcune categorie di lavoratori. “L’obbligo vaccinale per alcune categorie non è assolutamente un tabù e siamo pronti a prenderlo in considerazione“, ha dichiarato Costa in un intervento in radio.

Ti consigliamo come approfondimento – De Luca sulle scuole: “Terza dose entro novembre per non chiuderle”

Le proposte di Costa

Green pass Italia lockdown non vaccinatiOra affrontiamo queste settimane e vediamo quali saranno i dati delle vaccinazioni. Dopodiché ci auguriamo che vi sia un senso di responsabilità che prevalga“, ha aggiunto Costa. Tra l’altro, sull’eventuale reintroduzione dell’obbligo di mascherina all’aperto il sottosegretario alla Salute ritiene che: “Ad oggi questa non è un’ipotesi sul tavolo del Ministero. Confido che questo possa essere un Natale diverso da quello dello scorso anno. Molte scelte dipenderanno da quanti non vaccinati decideranno di vaccinarsi“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × quattro =