Caso Luca Morisi, Salvini lo difende: “Su di me potrai contare”

0
62
Luca Morisi salvini, Caso Morisi chat
Dalla pagina Facebook di Matteo Salvini

Sul caso Luca Morisi Salvini parla della vicenda con un post su Facebook. Pubblicando una foto che li ritrae insieme, l’ex-premier scrive un post di sostegno. Salvini ha inoltre definito i racconti di queste ore sulla vicenda come “schifezza mediatica. Condanna le persone senza che ci sia un giudice o un tribunale a farlo.” 

Ti suggeriamo come approfondimento – Lega, Luca Morisi indagato per spaccio di droga: “Chiedo scusa a tutti”

Caso Luca Morisi Salvini e il post su Facebook 

lega coprifuoco, Luca Morisi salvini
Matteo Salvini, dal suo profilo Twitter

Poche ore dopo la notizia del ritrovamento di sostanze stupefacenti nella casa dell’ex social media manager della Lega, Matteo Salvini ha usato i suoi social per commentare la vicenda. L’ex premier ha definito l’accusa di possesso e spaccio di droga come un errore che non ti aspetti. E Luca ha fatto male più a sé stesso che agli altri.” Nel breve post Salvini si dice pronto ad aiutare il suo compagno. “Ti voglio bene amico mio. Su di me potrai sempre contare.” Diverse sono le persone che ieri si sono espresse sulla vicenda. Tra queste, il post di Ilaria Cucchi è stato tra i più commentati. La sorella di Stefano Cucchi definisce Morisi come il volto che ha inflitto tanto dolore alla memoria del fratello. “Eppure io lo perdono. Perché mi piace pensare che abbia capito e che ora condivida la disperazione che portiamo sulle spalle.”

Ti suggeriamo come approfondimento – Richard Gere contro Salvini: l’attore testimonierà contro il leader della Lega il nel processo Open Arms

Caso Luca Morisi, le testimonianze dei vicini 

Luca Morisi salvini, allievi carabinieri campana, pomigliano d'arco operaio mortoContinuano intanto le indagini sulla vicenda di spaccio e possesso di droga. Sono due ragazzi romeni di 20 anni che hanno identificato Morisi come colui che gli ha venduto la droga. Secondo i vicini della villa a Verona che è stata perquisita i due ragazzi “hanno abitato al piano di sopra della villa per due giorni”. Mentre se ne stavano andando sarebbero stati fermati per un controllo e, trovati in possesso di sostanze stupefacenti avrebbero confessato. I racconti dei vicini fanno riferimento ad un festino avvenuto a ferragosto. “Eravamo alla vigilia di Ferragosto. Da un paio di giorni si sentiva qualche rumore, su al primo piano. I carabinieri sono arrivati e sono stati al piano di sopra per circa un’ora. Li abbiamo visti andare via con un borsone gonfio di roba.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici + 18 =