Incidente mortale Roma: morto testimone chiave processo Luca Sacchi

0
248
Luca sacchi testimone
Foto da Ansa

Luca Sacchi testimone – È stato ritrovato morto un testimone chiave del processo sull’omicidio del nuotatore Luca Sacchi. Simone Piromalli era a bordo della sua moto insieme a un’amica. Ha perso il controllo della moto, impattando contro un mezzo pesante sul Grande Raccordo Anulare. Entrambi 21enni, hanno perso la vita. 

Ti consigliamo come approfondimento – Omicidio Vannini: la Cassazione condanna i Ciontoli. “Giustizia è fatta”

Luca Sacchi testimone morto in un incidente in moto

Luca sacchi testimoneSimone Piromalli, testimone chiave del processo Sacchi, è morto nella notte in seguito ad un incidente con la moto. L’incidente, che ha coinvolto anche una sua amica, Giorgia Albano, è avvenuto nella carreggiata interna tra l’uscita 11 Nomentana e l’uscita 12 Centrale del Latte. Secondo le ricostruzioni, Simone avrebbe perso il controllo della moto impattando contro un carro attrezzi. I due sono morti sul colpo.

Piromalli era testimone del processo per l’omicidio di Luca Sacchi. Sacchi, 21enne romano, è stato ammazzato con un colpo di pistola la notte tra il 23 e il 24 ottobre del 2019. Simone era l’intermediario tra la banda di pusher che uccisero Sacchi e gli amici di quest’ultimo. Il giovane, prima indagato, aveva visto infine archiviata la sua posizione.

Ti consigliamo come approfondimento – Uomo spara alla moglie con un fucile: l’aveva scambiata per un cinghiale

Luca sacchi testimone: la vicenda 

Luca sacchi testimoneDalle ricostruzioni degli inquirenti sembrerebbe che Sacchi, insieme al suo amico Giovanni Princi e alla fidanzata Anastasiya Kylemnyk, abbia incontrato Marcello De Propris e Valerio del Grosso per uno scambio soldi – droga. Lo scambio prevedeva 15 chili di droga purissima in cambio di 70mila euro. Qualcosa però andò storto. De Propris e Del grosso tentarono di trasformare lo scambio in una rapina.  A quel punto, Sacchi avrebbe reagito ricevendo da Del Grosso un colpo di pistola mortale. Il ruolo di Simone Piromalli era quello di verificare se Anastasiya e Princi avessero i soldi per lo scambio. 

Simone è stato prima indagato per poi essere assolto grazie alle registrazioni delle telecamere di sicurezza di un negozio di tatuatori. Nel video Princi, Rispoli e Piromalli arrivano insieme nei pressi del pub dove poi è avvenuto l’omicidio. Nel video i tre chiacchierano vicino alla macchina e si girano di scatto nel momento in cui Del Grosso spara a Sacchi.

Un secondo video ritrae Anastasiya inginocchiata sul corpo del giovane morente con Rispoli e Piromalli immobili. I due sono andati dai carabinieri subito dopo l’omicidio per raccontare i dettagli dei fatti. “Ho visto estrarre una mazzetta di soldi dallo zaino di Anastasiya ma non ricordo chi ha fatto il gesto” aveva dichiarato il giovane alla Corte d’Assise. “Ricordo lei inginocchiata sul ragazzo con la sua testa tra le braccia. La sua tuta era insanguinata“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × due =