Luna di sangue: tra il 27 e il 28 luglio sarà eclissi totale

L’eclissi di Luna del 27 luglio’18 sarà la più lunga del secolo

0
810
luna di sangue

La notte fra il 27 e il 28 luglio ci sarà un evento straordinario per gli appassionati dell’astronomia. La Luna si tingerà di rosso per un’eclissi totale che durerà un’ora e 43 minuti. Sarà l’eclissi lunare più lunga del secolo. La totalità dell’evento durerà 3 ore e 55 minuti, ovvero il lasso di tempo dall’entrata all’uscita del satellite dall’ombra della Terra. La Luna di sangue sarà visibile prima dalla parte orientale dell’emisfero terrestre.

L’Europa avrà il privilegio di osservare tutte le fasi del fenomeno.
Dall’Italia l’eclissi sarà osservabile dalle 19.14 del 27 luglio alle 01:28 del 28 luglio.

Luna di sangue: le caratteristiche di questa eclissiluna

Si verifica un’eclissi di Luna quando la Terra nella sua orbita si pone tra il Sole e il satellite, oscurandolo dalla luce solare. L’eclissi della notte del 27 luglio sarà più lunga in quanto si tratta di un’eclissi totale. Il satellite si troverà al centro del cono d’ombra terrestre, quindi sarà oscurato completamente.

Il fenomeno avrà queste fasi:

  • Fase di inizio, ore 20.24: la Luna toccherà esternamente il disco di penombra terrestre.
  • L’eclisse si verifica, ore 21.30 (alle 22.22 massima oscurità): la Luna toccherà il centro del disco di ombra terrestre.
  • Fase uscente, ore 00.19 : la Luna uscirà dal disco d’ombra e toccherà esternamente, in uscita, il disco di penombra terrestre.
  • Fase finale, ore 1.28: la Luna uscirà anche dal disco di penombra.

Si chiamerà Luna di sangue poiché in eclissi assume un colore rossastro. Questo è dovuto al fatto che l’atmosfera della Terra filtra i raggi solari. Le gradazioni violette del blu vengono assorbite maggiormente dall’atmosfera terrestre mentre quelle rosse vengono riflesse sul disco lunare.

luna

Da Luna rossa a Pianeta rosso

La luna di sangue non sarà l’unico evento del  mese. Subito dopo si verificherà un altro peculiare evento: Marte sarà “in grande opposizione”. Il pianeta si troverà nel punto più vicino alla terra: 57,6 milioni di km, sarà dunque osservabile a occhio nudo! Il Pianeta Rosso non era così vicino da 15 anni (nel 2003 l’ultima volta in cui era capitato). Il termine “opposizione” indica che la Terra si troverà tra Marte e il Sole, questo giustifica la vicinanza dei due pianeti.

Nelle prossime settimane si assisterà a una ”opposizione perielica”: il fenomeno dell’opposizione si verificherà appena 51 giorni prima del perielio, il punto più vicino al Sole nell’orbita del pianeta Rosso. Conseguentemente Marte non solo sarà visibile a occhio nudo, ma supererà in brillantezza ogni altro pianeta o stella. Il fenomeno sarà osservabile per tutto il mese di luglio 2018, con maggiore intensità tra il 27 e il 30 luglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here