Malattie e infezioni del gatto, quali sono le più frequenti?

0
438

Le malattie e le infezioni di un gatto non sono da sottovalutare. L’amico felino è molto delicato ed è importante che venga controllato saltuariamente da un veterinario di fiducia.

Scopriamo insieme quali sono le più frequenti.

Infezioni e malattie del gatto

Il gatto è un animale curioso, bellissimo e affascinante. Nonostante tutte le attenzioni e la grande cura che si possa avere, malattie e infezioni possono colpirlo senza avvertimento.

È quindi opportuno sottoporre l’amico felino al controllo del veterinario. In caso di infezione o malattia, sarà il professionista del settore a indicare quale percorso intraprendere e sottoscrivere i migliori medicinali, come possiamo approfondire in questo sito.

Impossibile conoscere tutte le malattie e le infezioni del gatto: di seguito elenchiamo le manifestazioni più frequenti.

Campilobatteriosi

È una malattia che colpisce animali e persone a seguito del contatto con le feci di animale infetto. I felini vengono infettati alimentandosi con la carne cruda, liberandosi dei batteri attraverso le loro feci.

I sintomi nel gatto non si manifestano sempre. In altri casi l’infezione si manifesta con diarrea e presenza di sangue nelle feci.

Malattia da graffio

L’infezione viene sviluppata a causa dei batteri Bartonella henselae. I gatti vengono infettati a seguito di una puntura di pulci o dopo aver combattuto con altri simili già infetti.

Randagi e gatti che vivono all’esterno possono essere colpiti da questa infezione. La maggior parte dei gatti infetti può non avere alcuni sintomo per lungo tempo, in altri casi possono sviluppare la febbre alta con durata sino a 3 giorni.

In casi rarissimi, la malattia può manifestarsi con vomito, stanchezza, mancato appetito e occhi rossi.

Tenia del gatto

La tenia del gatto si trasmette a causa della ingestione di pulci infette. La diffusione avviene tramite l’auto pulizia e sarebbe opportuno trattare sempre il pelo con un antipulci per tutto l’arco dell’anno.

I parassiti che riguardano la tenia non provocano malattie, individuando la loro presenza vicino all’ano o nelle loro feci. La tenia si riconosce perché similare ad un piccolo chicco di riso che striscia indisturbato.

Criptosporidiosi

Questa è una malattia causata dal parassita Cryptosporidium che si trova all’interno delle feci di una persona o animale infetto. Il gatto può infettarsi attraverso l’ingestione delle feci oppure bevendo acqua contaminata. I gatti possono avere la malattia senza mostrare alcun sintomo.

Anchilostoma

Una malattia causata da piccoli vermi che si trovano su un terreno o sabbia contaminata. La diffusione nel gatto avviene tramite ingestione, oppure mentre sono appena nati attraverso il latte materno.

Nei gatti piccoli i sintomi sono perdita del peso e infezioni gravi, che in alcuni casi possono portare al decesso.

Tigna

La tigna è un infezione da fungo che infetta pelle, unghie e capelli/peli nelle persone e anche negli animali. La sua diffusione avviene tramite contatto diretto con un animale già infetto o con un ambiente infettato. Alcuni gatti possono non mostrare dei segni di infezione, ma è bene controllare se manca del pelo nella zona dietro l’orecchio o sulle zampe posteriori.

La cute del gatto diventa squamosa e secca, con perdita di piccole scaglie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 − cinque =