Madre confessa di aver ucciso la figlia di 5 anni. Il rapimento era falso

0
663
Mamma confessa omicidio bambina

Mamma confessa omicidio bambina dopo il ritrovamento del cadavere. La donna aveva raccontato del rapimento della figlia, ma il ritrovamento del cadavere ha cambiato tutto. Infatti, le Forze dell’Ordine hanno interrogato nuovamente la donna che ha confessato l’omicidio.

Ti consigliamo come approfondimento-Catania, bimba di 5 anni rapita da uomini armati e incappucciati, trovata morta

Mamma confessa omicidio bambina dopo il ritrovamento del corpo

Fonte Ansa

Dopo il ritrovamento del cadavere della figlia di 5 anni, la mamma ha confessato di averla uccisa. Il cadavere della bimba è stato ritrovato dai Carabinieri in un campo incolto non molto lontano da casa. La donna avrebbe confessato di averla uccisa e abbandonata nel campo. La donna nella giornata di ieri aveva denunciato il presunto rapimento della piccola per mano di una banda di tre uomini incappucciati. In merito alla vicenda è intervenuto all’agenzia Agi il procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro. Il procuratore ha detto: “Stanotte la donna ha subito un lungo interrogatorio e le erano state contestate varie incongruenze. Stamattina ha fatto ritrovare il cadavere e adesso stiamo raccogliendo le sue dichiarazioni presumibilmente confessorie”. La confessione pare sia arrivata e adesso la donna verrà condotta in carcere con l’accusa di omicidio, occultamento di cadavere e falsa testimonianza.

Ti consigliamo come approfondimento-Inquietante scoperta in Brasile: ritrovati due cadaveri legati a un albero della foresta amazzonica

Mamma confessa omicidio bambina: si visionano le telecamere

Vicino al luogo del ritrovamento sono state rinvenute alcune telecamere di videosorveglianza. Le immagini sono state acquisite e verranno visionate dalle Forze dell’Ordine. Ad allertare le Forze dell’Ordine era stata la mancanza di testimoni del rapimento. Inoltre, la costruzione dell’accaduto da parte della donna presentava diverse contraddizioni ed era stata considerata dubbia e poco credibile. Queste indiscrezioni sono state trapelata da poco. Questa mattina, infatti, gli inquirenti non avevano ancora fatto trapelare nulla e si pensava ancora al rapimento. Dalla indiscrezioni trapelate, però, si evince come le Forze dell’Ordine non abbiano mai creduto alla donna durante gli interrogatori notturni. Secondo quanto rivelato da una fonte vicino agli inquirenti, sarebbe stato proprio il fatto che nelle riprese delle telecamere non si fosse trovato nulla di sospetto a far crollare la madre.

Ti consigliamo come approfondimento-Shock a Milano: figlio uccide il padre, corpo trovato disossato e decapitato

Mamma confessa omicidio bambina: tragico epilogo

Ragazzo uccide padrePertanto, dopo un solo giorno di indagini la vicenda della piccola Elena di Catania sembra concludersi. La piccola quindi non è stata rapita, ma uccisa dalla madre. Si attendono nelle prossime ore gli esami sul cadavere della piccola. Ad ora non sono ancora note le dinamiche dell’omicidio avvenuto molto probabilmente ieri pomeriggio. La vicenda aveva tenuto in allarme le istituzioni fin dal primo momento. Infatti, in merito alla vicenda era intervenuto il sindaco di Mascalucia, Vincenzo Magra. Il sindaco aveva dichiarato: “Mi sono messo a disposizione dei Carabinieri per aiutare le ricerche anche tramite i volontari della protezione civile. Mi è stato riferito che non si tratta di smarrimento o di fuga, ma di altro, probabilmente di dinamiche familiari. Io non li conoscevo. A quanto pare non li conosce nessuno nell’ambito dell’amministrazione comunale. Si tratta di una famiglia che proviene da un altro Comune, quello di San Giovanni la Punta”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 5 =