Macabra scoperta, madre e figlio trovati morti in casa: erano spariti da mesi

0
129
allievi carabinieri campana, pomigliano d'arco operaio morto

Mamma figlio ritrovati morti nella loro casa alla periferia di Bologna. La tragica scoperta è avvenuta nella mattinata di ieri (mercoledì) dopo che per mesi non si avevano notizie di loro. Pare, infatti, che nessuno si fosse accorto della loro assenza. È toccato ai Carabinieri, dopo la segnalazione di un parente, sfondare la porta della loro abitazione e fare la macabra scoperta.
Le vittime sono Riccardo Ziveri (48 anni) e Maria Giovanna Pulega (72 anni). Al momento si pensa che le loro morti siano avvenute per cause naturali, ma per avere la certezza di queste ipotesi saranno necessarie ulteriori analisi post mortem.

Ti consigliamo come approfondimento – Madre dà fuoco al figlio di 8 anni: aveva rivelato al padre il tradimento

Mamma figlio ritrovati morti nel loro appartamento

allievi carabinieri campana, Mamma figlio ritrovati mortiErano completamente spariti.
Non si avevano più notizie di una madre e del figlio da diversi mesi. Lei, Maria Giovanna Pulega, 72 anni, lui, Riccardo Ziveri, 48 anni. Poi, un parente, insospettito dai sempre frequenti vani tentativi di contattarli, ha fatto una segnalazione alle forze dell’ordine. E sono state proprio queste ultime che, sfondando la porta della casa, hanno fatto la macabra scoperta di due corpi in avanzato stato di decomposizione. Lei, stesa sul letto, lui riverso all’ingresso della porta del bagno. Al momento, per i due, si ipotizza che la morte sia sopraggiunta per cause naturali. Tuttavia, i militari stanno vagliando diverse ipotesi; non si esclude, infatti, che la morte di uno dei due abbia generato la morte dell’altro, forse, a causa di uno shock.

Ti consigliamo come approfondimento – Violenza shock, 31enne lancia compagna dalla finestra dopo lite. Arrestato

L’autopsia darà maggiori informazioni

rapinatori rolex, Mamma figlio ritrovati mortiPer avere maggiori informazioni su come e quando è avvenuta la loro morte, quindi, si dovranno aspettare i risultati dell’autopsia. In attesa di questi ultimi, però, ci sono i racconti dei vicini. Stando a quello che hanno raccontato, i due non si vedevano e non si sentivano da almeno sei mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × 5 =