Incontri di Archeologia al MANN: tutto pronto per la nuova rassegna

0
258
Le opere, le collezioni, i percorsi multidisciplinari, i progetti di ricerca. È ai nastri di partenza la rassegna “Incontri di Archeologia”. Giunta alla ventinovesima edizione, rappresenta uno dei punti cardine della programmazione culturale del MANN, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
Il format è ormai consolidato e ben noto agli appassionati di arte antica. Le conferenze gratuite, in calendario sempre di giovedì alle 16, saranno organizzate in Auditorium e potranno essere seguite anche in diretta Facebook sulla pagina istituzionale del MANN.
Come da tradizione, il ciclo di incontri è inaugurato dal Direttore dell’Archeologico, Paolo Giulierini. Ecco il suo commento: “Apriamo gli Incontri di archeologia parlando di futuro. In questi anni gli appuntamenti del giovedì sono stati una preziosa ribalta per un’eccellenza non solo settoriale e specialistica ma per temi, incontri e personalità coinvolgenti e di alta capacità divulgativa, un vero e proprio festival della conoscenza.
Grazie alla possibilità della trasmissione on line, il pubblico si è negli ultimi anni allargato; il sapere condiviso si è reso disponibile alle scuole e alle università e non solo. Futuro quindi all’ordine del giorno del primo incontro, dai nuovi spazi e sezioni già cantiere alle ricerche del MANN, per un’inaugurazione particolare della nostra più importante rassegna che dopo otto anni mi emoziona e che vogliamo tutti dedicare al ricordo di Valeria Sampaolo”.
Ti consigliamo questo approfondimento – I più interessanti eventi sulle castagne in Campania

Incontri di archeologia al MANN: gli eventi di novembre e dicembre

mostra divina archeologia mannNovembre, ancora, sarà il mese dedicato ad alcune curiosità svelate dai reperti del MANN. Maria Morisco descriverà gli strumenti musicali delle collezioni museali (9 novembre); Laura Weinstein si occuperà della preziosa statuetta della dea Lakshmi, testimone dei contatti tra Roma e India (30 novembre). Da non perdere, alcuni approfondimenti ad hoc, come quello sulla figura umana nella pittura antica (ne parlerà Anna Maria D’Onofrio il 23 novembre) e sulle novità nello scriptorium dei Romani (se ne occuperà Umberto Pappalardo il 21 dicembre).
Immancabile, come ogni anno, la performance realizzata da Giovanni Greco con Michele Monetta e Lina Salvatore (ICRA Project).
Giovedì 14 dicembre, anche grazie alla collaborazione dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, sarà possibile intrecciare il dramma delle Troiane di Euripide con la nostalgia e la passione del tango.

Incontri di archeologia al MANN: i primi eventi del 2024

Il 2024 inizierà (18 gennaio) con la conferenza della Direttrice del Parco Archeologico del Colosseo, Alfonsina Russo, che identificherà la mission del proprio istituto in un percorso consapevole di conoscenza della storia, mentre per la Giornata della Memoria, da segnare in agenda anche l’evento del 25 gennaio, durante il quale Giancarlo Lacerenza ritroverà, nelle collezioni del MANN, alcune suggestive storie ebraiche d’amore e morte.
Focus sulla Campania Romana con tre incontri in programma a partire da febbraio. Stefania Gigli Quilici, Laura Acampora e Angela Maria Ferroni illustreranno il valore politico-culturale espresso dalla candidatura UNESCO della Via Appia (8 febbraio); Carmela Capaldi condurrà una promenade di studio nella sezione Campania Romana (29 febbraio); Stefania Pafumi ripercorrerà il percorso tecnologico per risolvere l’enigma della Quadriga di Ercolano (14 marzo).
La XXIX edizione degli Incontri di Archeologia, storica rassegna a cura del Servizio Educativo del MANN, è progettata e organizzata da Giovanni Vastano e Miriam Capobianco, in collaborazione con Lucia Emilio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici − 3 =