Maradona e l’inaspettata autopsia: ecco i risultati sorprendenti

0
645
maradona autopsia
Diego Armando Maradona, dal suo profilo Facebook ufficiale

A un mese dalla sua morte emerge la Maradona autopsia, la quale riporta risultati inaspettati. Il sangue del calciatore contiene molte tracce di potenti psicofarmaci, mentre non c’è traccia di alcol o droghe. La domanda è dunque sorta spontaneamente: si poteva evitare la morte?

Ti consigliamo come approfondimento – Maradona Junior morte di mio padre? “Voglio la verità!”, tuona dalla D’Urso

Maradona autopsia, cosa assumeva el Pibe de Oro?

maradona autopsiaVenlafaxina, quetiapina, levetiracetam e naltrexone – sono questi gli psicofarmaci emersi dalla Maradona autopsia. Si tratta di quattro aritmogemi, ovvero sostanze in grado di produrre aritmie. Più precisamente:

  • La venlafaxina è un antidepressivo mirato per gli attacchi d’ansia;
  • La quetiapina è un antispicotico per la depressione grave e alcune dipendenze;
  • Il levetiracetam è un antiepilettico che agisce sul sistema nervoso. Può pertanto causare sonnolenza e ridurre la capacità di reazione;
  • Il naltrexone, infine, previene l’astinenza da alcol.

I medici esperti si sono stupiti della prescrizione di tali medicinali, poiché nessuno di essi è direttamente collegato alla malattia cardiaca del Pibe de Oro.

Ti consigliamo come approfondimento – Maradona è morto: si spegne il mito del calcio per arresto cardiaco

Maradona autopsia, il decesso era inevitabile?

maradona autopsiaÈ questa la domanda emersa in seguito alla Maradona autopsia. Gli esperti argentini sono tutt’ora impegnati nell’indagine, spalleggiati dalla Magistratura. Resta da capire se si è trattata di negligenza da parte dei dottori a cui il calciatore si rivolgeva e su di chi, nel caso, ricada la responsabilità del decesso. I medici in questione sono il neurochirurgo Leopoldo Luque e la psichiatra Agustina Cosachov.

Ma il vuoto che l’eroe del calcio ha lasciato è incolmabile, continua a essere un mito per tante generazioni. La sua storia, il suo essere nato povero e la sua scalata verso il successo è una favola che viene tramandata da decenni. El Pibe de Oro faceva sognare ragazzini e uomini adulti con la sua enorme carriera. E nonostante la sua vita fosse condita di molteplici problemi personali, Maradona è il simbolo del calcio mondiale. La sua morte commuove ancora gli appassionati dello sport e non solo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto − 2 =