Marigliano, uccide la figlia malata d’Alzheimer e poi si spara: morto anche il padre

0
165
Marigliano uccide figlia Alzheimer

Dopo la figlia, muore anche il padre. L’uomo di 89 anni aveva ucciso la figlia, malata di Alzheimer. Un colpo di pistola aveva spento la vita della donna, e ferito gravemente il padre. Poco si sa ancora dei motivi del gesto. E con la morte dell’anziano, la storia diventa ancor più complessa.

Ti consigliamo come approfondimento – Tiziana Cantone, per l’autopsia è quasi certo il suicidio

Marigliano uccide figlia Alzheimer: l’omicidio della donna

Napoli omicidio Ponticelli, La Spezia killer, Vitale Troncone agguato,, Marigliano uccide figlia AlzheimerStamattina i Carabinieri della locale stazione sono intervenuti, dopo essere stati contattati, in un appartamento a Marigliano. In casa hanno trovato un lago di sangue.

Da un lato il corpo senza vita di una 56enne del posto colpita da un colpo d’arma da fuoco. Poco distante il padre della donna, di 89 anni, anche lui a terra in fin di vita ferito da un di pistola alla testa.

A terra la pistola calibro 6,35, regolarmente detenuta dall’anziano, che avrebbe sparato i colpi. L’uomo è stato subito trasportato all’ospedale del Mare dove si è cercato di salvarlo.

Dai primi accertamenti pare si tratti di un omicidio-suicidio. La donna, infatti, era malata da tempo di Alzheimer.

I Carabinieri e i militari della compagnia di Castello di Cisterna hanno subito iniziato le indagini.

Ti consigliamo come approfondimento – Antonio, morto al suo compleanno cadendo in un pozzo artesiano: per la procura è omicidio

Marigliano uccide figlia Alzheimer: la morte dell’uomo

Ospedali emergenza covid, Marigliano uccide figlia AlzheimerMa le indagini non sono state abbastanza rapide. I primi accertamenti hanno reso subito evidente che si trattasse di un omicidio con tentato suicidio. Restano ancora ignote le ragioni.

E probabilmente rimarranno tali. L’uomo di 89 anni si è spento nel primo pomeriggio nell’ospedale in cui era ricoverato.

Si suppone che sia stato preda di un raptus e, dalla disperazione, ha ucciso con un colpo di pistola la figlia di 56 anni malata di Alzheimer.

La ricostruzione dei carabinieri sui fatti di via Vittorio Veneto sembrano andare in questa direzione. Il terrore dei vicini al suono dei colpi di pistola hanno ancora i contorni molto labili nella ricostruzione. Ma gli inquirenti sono abbastanza certi

Ti consigliamo come approfondimento – Dubai, ragazza si butta dal nono piano e muore. Le immagini shock in un video

Marigliano uccide figlia Alzheimer: i motivi del gesto

Rimangono ancora poco chiari i motivi del gesto. Realmente si è trattato di un raptus? L’uomo era considerato ancora una persona molto lucida e razionale. La disperazione potrebbe aver influito, ma fino a che punto?

Non è ancora chiaro infatti quanto fosse grave l’avanzamento dell’Alzheimer della figlia. Forse voleva essere un gesto di “pietà” e di “amore”? Non è chiaro. Però il doppio gesto farebbe pensare a una premeditazione. Ma la morte dell’uomo, in ospedale, renderà sicuramente molto più complesso scoprire la verità in ogni suo aspetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 − 7 =