Ucraina, bimbi orfani di Mariupol deportati in Russia. Kiev: “Saranno futuri soldati di Putin!”

0
203
Mariupol bambini deportati
Ph di repertorio

Mariupol bambini deportati in Russia: a riferirlo è il consigliere del sindaco Petro Andryushchenko attraverso Ukrinform (agenzia nazionale di news ucraina). I soldati russi, quindi, avrebbero avviato il processo di identificazione e raccolta dei bambini che hanno perso i genitori a causa della guerra.

Intanto, dopo la caduta di Mariupol i soldati russi hanno iniziato il processo di annessione.

Ti suggeriamo come approfondimento – Sofiia Karkadym, la rifugiata ucraina fuggita con l’inglese è una truffatrice?

Mariupol bambini deportati in Russia: trasferiti in luoghi non specificati

Mariupol bambini deportati
Ph di repertorio

Un esponente vicino al sindaco, Petro Andryushchenko, ha riferito un aspetto sconcertante; i soldati di Mosca, durante l’evacuazione, avrebbero iniziato a interrogare i bambini, avviando così il processo di identificazione e raccolta. Ha così riferito a Ukrinform:
Le autorità occupanti hanno avviato il processo di identificazione e raccolta dei bambini che sono rimasti soli a Mariupol. In particolare, sappiamo che circa 15 bambini che erano stati accolti dai residenti della città sono stati trasferiti dall’esercito di Mosca in un luogo non specificato”. Adryushchenko, infine, ha riferito che ancora non si hanno notizie degli orfani e dei bambini perduti.

Ti suggeriamo come approfondimento – Ucraina, missile russo colpisce la città di Lozova. Ferito bambino di 11 anni

Mariupol bambini deportati in Russia: il piano di Mosca

Ucraina selfie carri armati. Mariupol bambini deportati
Dal profilo Twitter ufficiale di Zeynep Erdim

La notizia sopra riportata, poi, ha dell’incredibile e dello sconcertante se letta insieme a quanto viene riportato sulle colonne del Messaggero. La testata, infatti, riferisce che – secondo fonti ucraine – questo farebbe parte del piano di Mosca. Cosa prevede questo piano? Sempre secondo queste fonti, gli oltre 230mila bambini rapiti saranno cresciuti in Russia per andare a rinforzare l’esercito di Putin una volta raggiunta l’età per arruolarsi. Piano che verrebbe confermato anche dall’ukaze (editto) che è stato firmato nella giornata di ieri (30 maggio ’22).

Ti suggeriamo come approfondimento – Ucraina, Mariupol è caduta: Putin avanza, ma tanta gente ancora bloccata ad Azovstal

Iniziata la fase di annessione di Mariupol

ucraina mariupol, ucraina cane, Mariupol bambini deportati
Ph di repertorio

È iniziata, quindi, la fase di annessione di Mariupol da parte dei russi. A renderlo noto è sempre il consigliere Andryushchenko che ha così scritto su Ukrainska Pravda:
Per avere i documenti, i residenti di Mariupol devono prima ottenere un certificato di registrazione a Donetsk, quindi presentare i documenti per un passaporto a Novoazovsk al cosiddetto servizio di migrazione. Dato lo stato della comunicazione con Donetsk, questo è problematico. Ma possiamo affermare che l’annessione di Mariupol da parte della Russia è passata alla fase successiva di attuazione“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 + otto =