Tragedia a Marmolada, crolla il ghiacciaio: il racconto di una testimone

0
140
marmolada ghiacciaio,

Marmolada ghiacciaio, il racconto di una tragedia. Il ghiacciaio della Marmolada è crollato, i feriti sono più di quelli che si si aspettava. La stima di ieri, data di otto persone coinvolte, mentre oggi i dispersi scendono a 15. Delle persone ritrovate, due sono in gravi condizioni, mentre sette sono morte. Almeno questi i dati fino ad ora accertati. Gli italiani coinvolti sono tre, due guide alpine di Vicenza ed una di Treviso. Le ricerche al momento tuttavia, sono sospese a causa della pioggia e ripartiranno non appena quest’ultima cesserà. La squadra di ricerca si è avvalsa di droni per l’emergenza.

Ti consigliamo come approfondimento – Tragedia ad un Luna Park: tre bambini cadono da una giostra. Uno è grave

Marmolada ghiacciaio: il racconto di un testimone

Marmolada ghiacciaioIl ghiacciaio della Marmolada è crollato seppellendo, nel suo crollo, decine di persone. Attualmente il numero dei dispersi è sceso a 15. Questo il racconto di uno dei testimoni. “Ho attaccato verso le 8.30 e siamo saliti, c’erano un sacco di persone, forse un centinaioracconta Alicia Chiodi, escursionista. “Alcune andavano verso il sentiero delle Spalle dell’Asino e sono probabilmente quelle rimaste sotto il crollo del ghiacciaio” continua. “Mi sono aggregata ad un gruppo di ragazzi e con loro sono salita fino in cima attraversando il ghiacciaio e il sentiero che porta in vetta” continua. “Abbiamo fatto un sacco di foto e ci siamo seduti a chiacchierare, quando abbiamo sentito un rumore icredibile”.

Ti consigliamo come approfondimento – Tragedia il primo giorno di vacanza, guida un muletto per gioco: 12enne muore schiacciato

Marmolada ghiacciaio: dal rumore alla tragedia

Marmolada ghiacciaioNon siamo riusciti a riconoscere di che cosa si trattasse” prosegue Alice Chiodi riferendosi al rumore. “Non ci siamo resi conto di quello che stava succedendo perché era mattino presto e, sentendo gli elicotteri, abbiamo pensato a qualche esercitazione”. Anche se: “Visto il forte vento che tirava in vetta ci sembrava strano”. Purtroppo infatti non si trattava di un’esercitazione ma di un soccorso urgente. La ghiacciaia era crollata e quegli elicotteri erano lì per un pronto soccorso. Tuttavia, davanti a tragedie simili, quando la natura si ribella, l’uomo non può far altro che rimanere inerme ad osservare.

Ti suggeriamo come approfondimento – Donna paralizzata abbandonata su un aereo: lo staff si era dimenticato di lei!

Marmolada ghiacciaio: droni soccorritori e il commento di Draghi

Marmolada ghiacciaio, draghi benzina decreto, stop super green pass, decreto benzina, caro benzina decreto,Comitato lavoratori fragili,L’arrivo dei soccorsi è stato immediato, tuttavia, c’era poco da fare. Un ghiacciaio che crolla non lo puoi fermare e non puoi intervenire. Puoi soltanto osservare e sperare che tutto vada per il meglio. Dopo gli elicotteri è stato il turno dei droni, ora fermi nelle ricerche causa pioggia. “Le tragedie che viviamo con il cambiamento climatico ci devono spingere ad un cambiamento rispettoso della natura”. Ha commentato il Premier Mario Draghi. Anche il Papa si accoda a lui in un tweet: “Una preghiera per le vittime del crollo sul ghiaccio della Marmolada e per le loro famiglie”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici + quindici =