Tar del Lazio, obbligo mascherina fino al 31 agosto. Ma non vale per tutti

0
884
proroga mascherine

15 giugno, finalmente tutti liberi dalle mascherine. Anzi no. Sembrava che ci saremmo liberati delle mascherine che appannano i nostri occhiali quest’estate. Invece, una sentenza del TAR del Lazio è intervenuta sulla disciplina a gamba tesa, generando qualche scompiglio.

Ti consigliamo come approfondimento -Carol Maltesi, l’attrice porno trovata a pezzi

Mascherine 15 giugno: dove cade l’obbligo

Mascherine Ffp2, stop mascherine, Italia stop Green Pass, mascherine 15 giugnoMalgrado il pressing sul governo, cadono gran parte delle restrizioni. Finalmente, dal 15 giugno, non sarà più obbligatoria la mascherina per accedere gli spettacoli al chiuso.

Cade quindi l’obbligo di indossare le mascherine nei teatri, nei palazzetti dello sport, nei cinema, nei cosiddetti locali d’intrattenimento e nei locali con eventi in cui si fa musica. Tutte queste categorie si uniscono a quelle per le quali già l’obbligo è caduto, e sembra che finalmente tutto torni all’epoca pre-covid.

Potremo quindi andare ad annusare Valentina Nappi al Contemporary Art Museum di Casoria senza più l’obbligo di mascherina. O potremmo finalmente andare senza mascherina ad un concerto di Michele Bravi, degli Eugenio in Via Di Gioia o di qualsiasi altro autore che ci piaccia. O ancora, potremmo andare a veder l’Amleto di Shakespeare al teatro o un qualsiasi film al cinema. Tutto senza dover ricordare di mettere la mascherina

Ti consigliamo come approfondimento – Annusa Valentina Nappi: ecco la trovata di un museo

Mascherine 15 giugno: dove saranno solo “fortemente raccomandate”

mascherine obbligo, mascherine 15 giugnoMa se per alcune attività la mascherina non è più necessaria, per altre è fortemente raccomandata.

Tra queste, la forte raccomandazione di uso della mascherina, preferibilmente ffp2 ma ammettendo comunque le chirurgiche, per il voto di domenica. Al seggio è fortemente caldeggiato l’uso di mascherine, ma le circostanze attuali sono “complesse”. Non a caso, Bassetti ha parlato di una scelta “ipocrita, ed è una scelta politica non scientifica”.

Altro nodo “contorto” è quello delle mascherine sui mezzi di trasporto. Il ministro Speranza sembrerebbe intenzionato a prorogare l’obbligo per le ffp2 sui mezzi pubblici, ma ancora nulla c’è di deciso sul tavolo del governo. E nel caso non arrivi nulla, dal 15 giugno anche lì le mascherine sarebbero solamente “fortemente raccomandate”. Opzione per la quale parrebbe propendere Sileri.

Ti consigliamo come approfondimento – Bassetti sulla quarta dose: “Io non la farei”

Mascherine 15 giugno: il Tar del Lazio

Mascherine, mascherine 15 giugnoRimane invece l’obbligo delle mascherine a scuola. A seguito del ricorso del Codacons, accolto dal Tar del Lazio, le mascherine saranno ancora obbligatorie per gli studenti.

Non solo, tuttavia, fino a fine maturità, ma anche per il periodo “conclusivo” del ciclo dell’anno scolastico 2021-2022, cioè fino al 31 agosto. Dopo la pronuncia del TAR, centrodestra e Movimento 5 stelle chiedono fortemente un intervento. Intervento che probabilmente, però. non arriverà.

Neanche malgrado l’ottimismo di Sileri e la schiettezza di Bassetti, che sul punto afferma: “Togliere l’obbligo della mascherina per andare a votare ma tenerlo per i ragazzi che devono fare gli esami a scuola è una presa in giro. Non si trattano così i cittadini”.