Mascherine addio: l’Italia potrà tornare a respirare?

0
872
mascherine

Mascherine sì, mascherine no? Di questi dispositivi medico-sanitari, prima utilizzati tutt’al più da esperti del settore o in casi eccezionali, ormai – a causa del Coronavirus – si sa praticamente tutto. E se solo pochi mesi fa la corsa sfrenata per reperirle ha affannato la maggior parte degli italiani, oggi sono in tanti a volersene disfare per poter tornare a una vita apparentemente normale. Ma come si stanno muovendo le regioni in questo senso? Per la fase 3 è previsto l’addio alle mascherine? Attualmente come bisognerebbe comportarsi? Facciamo chiarezza!

Ti consigliamo come approfondimento – App Immuni: al via in 4 regioni pilota. 2 milioni di italiani l’hanno già scaricata

Mascherine: i dettagli sulle regioni

mascherineAttualmente in Italia vige ancora l’obbligo d’uso delle mascherine nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, come negozi, mezzi di trasporto o mercati. Tuttavia, alcune regioni e comuni hanno introdotto norme più restrittive al riguardo – anche in seguito alle riaperture del 3 giugno – e hanno stabilito l’obbligo di indossarle all’aperto almeno fino al 14 giugno.

È il caso di:

  • Lombardia;
  • Piemonte;
  • Campania;
  • Genova;

D’altro canto, c’è chi ha deciso di seguire una linea più morbida. In Veneto, l’uso obbligatorio delle mascherine all’aperto è decaduto il 1 giugno, dopo l’ordinanza firmata del governatore Luca Zaia. Tuttavia, resta l’obbligo di indossarle nei luoghi chiusi e in aree dove non sia possibile garantire le giuste distanze. Anche il Friuli Venezia Giulia – che precedentemente aveva mantenuto l’obbligo – segue il Veneto con l’ordinanza del 3 giugno firmata dal presidente Massimiliano Fedriga. Con validità dal 4 al 30 giugno prossimi, i cittadini veneti potranno respirare liberamente all’aria aperta, ma comunque dovranno sempre portare con sé la mascherina in caso di necessità.

manifestazioni

Regione Campania: cos’ha deciso De Luca?

coronavirus covid-19 De Luca mascherine
Presidente Vincenzo De Luca

In Campania probabilmente si potrà dire addio alla mascherina – per strada – dal 22 giugno. Queste le dichiarazioni del presidente Vincenzo De Luca durante la diretta Facebook di ieri, 12 giugno 2020. Tuttavia resterà l’obbligo di indossarla nei luoghi chiusi, in cui i contatti sono inevitabilmente più ravvicinati. Come annunciato dal governatore stesso nei giorni scorsi, il 15 giugno si farà un accurato controllo sull’andamento dei contagi. Nel caso in cui rimanessero contenuti – si ricorda che il 4 e il 5 giugno la regione ha registrato 0 casi positivi, con un lieve rialzo nei giorni immediatamente successivi – si potrebbe revocare l’obbligo dell’uso delle mascherine, in vigore in Campania dal 4 maggio. È importante sottolineare che nella settimana tra il 15 e il 22 giugno i dati sull’epidemia verranno considerati anche in base alla scadenza del periodo di incubazione, di 14 giorni, a partire dalla riapertura del 3 giugno.

Ti consigliamo come approfondimento – L’Oms fa chiarezza: l’uso dei guanti è inutile e dannoso

OMS e mascherine: il cambio di marcia

MascherineL’Organizzazione Mondiale della Sanità ha di recente chiarito alcuni aspetti sull’utilizzo delle mascherine, cambiando completamente rotta. In un primo momento e fino a qualche giorno fa infatti, per l’OMS non sussistevano sufficienti prove per attestare l’efficacia dell’utilizzo della mascherina anche per gli individui sani. Oggi invece l’Organizzazione consiglia di indossarle sempre, e soprattutto nei luoghi pubblici. Nello specifico, dichiara che: “Forniscono una barriera per le goccioline potenzialmente infettive”. Inoltre, sono state chiarite anche le tipologie da utilizzare in base all’età e a eventuali patologie:

  • Agli individui con oltre 60 anni, o con patologie pregresse, è raccomandato di indossare mascherine chirurgiche o filtranti facciali;
  • Agli individui sani bastano invece quelle generiche a triplo strato, anche se prodotte in autonomia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 + venti =