Matrimoni vietati da Dpcm: virologo del Cts fa scena muta a “Porta a Porta”

0
310
matrimoni dpcm 2021
Dal programma televisivo "Porta a Porta"

Matrimoni DPCM 2021, Assoeventi attualmente si trova a combattere una vera e propria battaglia per far ripartire il settore del wedding. L’emergenza sanitaria ancora in corso ha fatto saltare oltre l’80% dei matrimoni programmati. La causa di ciò secondo Auletta, il leader Confesercenti, risiede nei DPCM rilasciati a partire dallo scorso ottobre. La questione è stata affrontata più approfonditamente durante l’ultima puntata di ‘Porta a Porta’, programma Rai condotto da Bruno Vespa. Ma il CTS non ha saputo dare una spiegazione.

Ti consigliamo come approfondimento – Matrimoni 2021, ripartenza a maggio? Confesercenti: “Il tempo è scaduto”

Matrimoni DPCM 2021: il crollo del settore wedding

Matrimoni“Nel 2020 su 196 mila matrimoni prenotati ne sono saltati l’85%, 188 mila”, così è iniziato il servizio di ‘Porta a Porta’. Ma nel 2021, la percentuale si è alzata inesorabilmente, raggiungendo il fatidico 100. Intervistato dal programma Rai Michele Boccardi, Presidente di Assoeventi, ha affermato che sono permesse unicamente cerimonie all’interno di luoghi religiosi. I ricevimenti, infatti, sono stati vietati dal nuovo decreto, comunicato di recente; ciò comporta l’estinzione del settore wedding. Tradotto in termini numerici, si parla di circa 850 mila posti di lavoro perduti, anche nella categoria Federmep. “Questa volta rischiano la totale esenzione da qualsiasi tutela lavorativa”, ha continuato Boccardi, che sta lottando per far riemergere il mondo dei matrimoni. “È possibile che ci si contagi solo al ricevimento di nozze?”

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus INPS 2400 euro, attivata la procedura online: come fare domanda

Matrimoni DPCM 2021: la mancata risposta del CTS

Bruno Vespa gaffe
Immagine presa dal profilo Facebook di Bruno Vespa

Il Comitato Tecnico Scientifico ha partecipato alla creazione del DPCM che sarà valido a partire da lunedì 26 aprile. Per quanto riguarda la questione dei matrimoni, sono stati aspramente sfavoreggiati. Bruno Vespa ha ospitato durante la trasmissione l’immunologo Sergio Abrignani, membro del già citato CTS. La sua domanda è stata commentare il comune accordo preso riguardo il wedding, la risposta dell’intervistato è stata evasiva. “Ci sono state delle analisi che hanno portato a questa decisione”, sono state le testuali parole. A quel punto è immediatamente intervenuta Mariastella Gelmini: “Si metta nei panni di un governo che deve dare delle indicazione senza che il CTS si sia espresso a favore. Non è semplice. Credo che ci rendiamo tutti conto di questa difficoltà. Mi auguro che a breve si possa dare una risposta positiva”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 − 8 =