Matrimonio diventa focolaio Covid: gli sposi e quasi tutti gli invitati positivi

0
994
Matrimonio focolaio Covid

Matrimonio focolaio Covid: due sposi costretti a rinunciare al viaggio di nozze. Un invitato è risultato positivo qualche giorno dopo il matrimonio e ha avvertito gli sposi. I tamponi effettuati dagli invitati hanno portato alla scoperta di diverse positività, tra cui i due sposi.

Ti consigliamo come approfondimento-Speranza firma nuova ordinanza: ecco chi passa in zona gialla lunedì 20

Matrimonio focolaio Covid: molti invitati positivi

sposa accompagnata da poliziotto matrimoni ripartenza, ripartenza matrimoni campaniaUna festa nuziale è diventato un focolaio Covid, che ha costretto i due sposi a rinviare il proprio viaggio di nozze. Infatti, qualche giorno dopo il matrimonio un invitato ha scoperto di essere positivo al Covid. Tutti gli invitati, tra cui la persona risultata positiva, erano muniti di Green Pass come stabilito. In seguito alla notizia tutti gli invitati hanno effettuato il tampone e diverse persone sono risultate positive al Covid. Tra di loro spiccano i due sposi, che di conseguenza hanno rinviato il viaggio di nozze. Il matrimonio in questione è avvenuto a Recanati, dove negli ultimi giorni sono aumentati in maniera notevole i numeri dei contagi. Gli ultimi dati della regione Marche sono davvero preoccupanti. Il tasso di positività si è attestato al 18% e si pensi che in provincia di Ancona su 300 tamponi, 199 persone sono risultate positive.

Ti consigliamo come approfondimento-De Luca vieta feste ed eventi nei locali pubblici e nelle discoteche

Matrimonio focolaio Covid: novità nella lotta ai contagi

braccio finto vaccino,In merito all’aumento dei casi di Covid è intervenuta la direttrice esecutiva dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema), Emer Cooke. La Cooke ha detto: “La situazione epidemiologica è preoccupante in tutta Europa, ma con cinque vaccini e sei trattamenti siamo in una posizione più forte rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso: abbiamo molti più strumenti a nostra disposizione. Un anno fa annunciavo il primo vaccino, oggi annunciamo il nuovo vaccino Novavax”. Nel frattempo, il direttore dello Spallanzani, Francesco Vaia, annuncia nuove sperimentazioni sul vaccino contro la variante Omicron da gennaio. La sperimentazione si svolgerà in collaborazione con alcuni scienziati sudafricani presso lo Spallanzani.