Metastasi polmonari: nuove prospettive di cura grazie al laser

0
429
metastasi polmonari cancro medicina

L’intervento di asportazione delle metastasi polmonari risulterebbe essere più efficace con l’utilizzo del laser. A confermarlo è uno studio condotto dall’Unità di Chirurgia Toracica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena. Pubblicata sulla rivista “Lasers in Medical Science”, la ricerca mette a confronto l’intervento con lobectomia polmonare e quello laser. L’equipe di ricercatori è guidata dal professor Uliano Morandi dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (Unimore). Lo studio potrebbe aprire nuove prospettive di cura e aumentare le speranze dei pazienti con metastasi polmonari.

Ti consigliamo come approfondimento – Il laser e l’innovazione tecnologica vincono il tumore all’Ospedale del Mare

Metastasi polmonari, l’asportazione con laser

metastasi polmonariL’asportazione delle metastasi polmonari mediante laser è una tecnica innovativa che vede l’impiego di uno strumento ad alta tecnologia. L’apparecchiatura è assolutamente specifica, appositamente studiata per intervenire sul tessuto polmonare. Il Policlinico di Modena già dal 2012 ha in dotazione il macchinario più sviluppato ed efficace attualmente presente sul mercato. Si tratta di un laser a stato solido denominato Nd:YAG. Questo strumento utilizza come mezzo laser attivo un cristallo di granato di ittrio e alluminio (da cui il nome YAG) a cui vengono aggiunte piccole percentuali di neodimio (Nd). Questo laser può propagare la luce a una lunghezza d’onda di 1318 nanometri e a una potenza di 120 Watts.

Ti consigliamo come approfondimento – Tumore al seno metastatico: le nuove cure evitano la chemioterapia

Lo studio: i vantaggi della tecnica con laser

metastasi polmonariLo studio è stato approvato dal Comitato Etico Provinciale e ha riesaminato un campione di pazienti con metastasi polmonari parenchimali già operati – dal 2005 al 2017 – presso la Chirurgia Toracica. Degli 89 pazienti, 42 sono stati operati con la tecnica laser, mentre i restanti 47 con la lobectomia. Di tutti i soggetti presi in esame sono state valutate sia le caratteristiche perioperatorie – l’ammissione al reparto, l’anestesia, la chirurgia e il recupero – sia gli esiti oncologici a lungo termine.

Ecco tutti i risultati, gli svantaggi e i vantaggi di entrambe le tecniche d’intervento:

  • L’asportazione completa è stata raggiunta nel 91% degli interventi con laser e nel 98% di quelli con lobectomia;
  • Il tempo impiegato per l’operazione, per il drenaggio post-operatorio e la durata del soggiorno sono stati considerevolmente più brevi nei pazienti sottoposti ad asportazione laser, rispetto a quelli con lobectomia;
  • Le complicanze post-operatorie gravi erano più frequenti nei pazienti sottoposti a lobectomia;
  • La sopravvivenza dalla malattia era, dopo 5 anni, per i pazienti con laser del 66%, per i lobotomizzati del 54%;
  • Parallelamente, la sopravvivenza libera da malattia era per i pazienti con laser del 35%, per il gruppo restante del 32%;
  • Per entrambe le tecniche non sono state riscontrate differenze sui risultati a lungo termine.
Ti consigliamo come approfondimento – Tecnologia O-Arm: l’innovazione all’Ospedale del Mare

Conclusioni sullo studio

tumore mestastasi polmonariSecondo Alessandro Stefani, chirurgo toracico di Unimore, il vantaggio netto di questa tecnica è quello di poter risparmiare parenchima polmonare rispetto all’intervento con lobectomia, invece più invasivo. In questo modo, i pazienti operati non riscontrano ulteriori peggioramenti della qualità di vita a causa delle complicanze respiratorie.

Il professor Morandi ha spiegato che “con questa metodica possono essere sottoposti ad intervento di metastasectomia polmonare anche pazienti che non avrebbero potuto essere trattati con terapia chirurgica tradizionale. Oggi possiamo garantire a più pazienti questa possibilità”. Dunque, la tecnica laser può essere considerata vantaggiosa, affidabile ed efficace per risparmiare i polmoni. Può rappresentare un’opportunità rilevante e una grande speranza per i pazienti con metastasi polmonari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here