Michael Gargiulo, lo squartatore di Hollywood, è condannato a morte

0
166
michael gargiulo condanna

Michael Gargiulo condanna: dopo aver ucciso due donne e aver tentato di ammazzarne una terza, lo squartatore di Hollywood è stato condannato a morte. La sentenza è stata posta dal giudice Larry Fidler a Los Angeles. Macabri omicidi che sono stati risolti grazie la testimonianza cruciale di una sopravvissuta.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, 120 persone rifiutano il vaccino Covid. L’ASL 1 ne convince 750

Michael Gargiulo condanna: la storia

michael gargiulo condannaMichael Gargiulo è stato condannato a morte a seguito di due omicidi commessi contro due donne. Omicidi e mutilazioni che l’hanno portato ad avere il soprannome di squartatore. Una di queste, uccisa nel 2001 con 47 coltellate mentre si preparava per uscire con l’attore Ashton Kutcher. La seconda, invece, assassinata nel 2005. Alla donna, di appena 32 anni, è stato tagliato il seno per rimuovere le protesi.

Determinante per l’indagine e la condanna è stata una terza donna sopravvissuta nel 2008. Questa a seguito dell’aggressione è riuscita a farlo scappare, incastrandolo anche per gli omicidi precedenti. Omicidi a cui, molto probabilmente, se ne aggiungerà un altro: quello della 18enne Tricia Pacaccio, uccisa nel 1993. La Pacaccio è stata accoltellata ben 120 volte, una settimana prima del suo arrivo alla Purdue University per studiare ingegneria e questioni ambientali.

Ti consigliamo come approfondimento – Tiktok pericoloso, sbianca i denti con smacchiatore superfici: “Sono folle”

Michael Gargiulo condanna: il verdetto e la condanna a morte

michael gargiulo condannaMichael Gargiulo, soprannominato lo squartatore di Hollywood, ha solo 45 anni. Nonostante la dura condanna e la sentenza, Gargiulo non ha mostrato alcuna reazione mentre l’impiegato leggeva il verdetto. Immobile, vestito in camicia e pantaloni, con un aspetto quasi disinteressato all’intera vicenda.

Ti consigliamo come approfondimento – Macabra scoperta, madre e figlio trovati morti in casa

“Vengo condannato a morte in modo ingiusto e ingiustificato. Volevo testimoniare ma mi hanno fatto stare zitto”. Queste le parole di Gargiulo, che ora dovrà affrontare un’altra condanna in Illinois.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due − uno =