Michele Merlo, i genitori denunciano l’ospedale e chiedono l’autopsia

0
754
Michele merlo denuncia

Morte Michele Merlo denuncia da parte dei genitori all’ospedale in cui il figlio è stato ricoverato prima del decesso a seguito di un’emorragia celebrale. Ad annunciarlo il padre del 28enne che afferma come ci siano troppi interrogativi irrisolti sulla morte del figlio. Richiesta anche un’autopsia sul corpo. I funerali sono stati quindi rimandati a data da destinarsi. 

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccino Covid, Figliuolo: ipotesi di una terza dose di richiamo

Michele Merlo denuncia all’ospedale: parla il padre

Michele Merlo morto, Michele merlo denuncia
Dal profilo Facebook ufficiale di Michele Merlo

L’ex concorrente di Amici era stato ricoverato d’urgenza tre giorni fa nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale Maggiore di Bologna. Colpito da una leucemia fulminante che gli ha causato un’emorragia celebrare. Si è spento nella giornata di ieri. A poche ore dal suo decesso i genitori chiedono chiarimenti sulle dinamiche del decesso. Pochi giorni prima infatti il 28enne si era recato al pronto soccorso accusando forti dolori alla testa e alla gola. Arrivato in ospedale era stato però era stato congedato dai medici senza alcun referto medico. La diagnosi ad un giorno dal suo malore mortale è stata di placche alla gola. É proprio su questa dinamica che i genitori di Michele Merlo chiedono maggiori spiegazioni. A parlare è il padre. “Vogliamo sapere se questo si poteva evitare. Perciò chiederemo anche che sia disposta l’autopsia sul corpo di Michele. Poi potremo pensare al funerale e a dargli l’ultimo saluto.”

Ti consigliamo come approfondimento – Michele Merlo, morto il cantante di “Amici” per leucemia fulminante: aveva 28 anni

Michele Merlo denuncia: l’avvio dell’indagine 

Michele Merlo morto, Michele merlo denuncia
Dal profilo Facebook ufficiale di Michele Merlo

L’indagine aperta in seguito alla denuncia dei genitori cercherà di risolvere quelle “troppe ombre” attorno alla morte del giovane cantante. Nella nota ufficiale divulgata dai genitori del 28enne si legge come l’indagine sia già stata aperta. “Abbiamo chiesto alla magistratura di svolgere le necessarie indagini. Al fine di verificare se vi siano stati errori e/o omissioni antecedenti al ricovero al Maggiore. Che abbiano determinato irreversibilmente la sorte del proprio figlio. Approfittano di questo comunicato anche per informare che la data delle esequie verrà comunicata solo dopo che l’autorità giudiziaria avrà deciso quali azioni intraprendere.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

undici + 18 =