Milano, mamma va in vacanza e lascia la figlia di 18 mesi sola a casa: trovata morta

0
1531
Milano abbandona figlia morta

Follia a Milano. Una madre ha lasciato da sola a casa, per una settimana, la figlia di diciotto mesi. Al suo ritorno l’ha trovata morta. La donna, ora, è incriminata per omicidio doloso aggravato. Ma cosa è successo nello specifico? Vediamolo nel dettaglio.

Ti consigliamo come approfondimento – Madre getta il figlio neonato nella spazzatura: arrestata!

Milano abbandona figlia morta: il viaggio verso Bergamo

Neonato Peppa Pig, Milano abbandona figlia mortaMilano, zona Ponte Lambro. Una donna di 36 anni, Alessia Pifferi, parte per la provincia di Bergamo. Sceglie di partire per andare a trovare il suo compagno. Parte per sei giorni.

Ma non lascia la casa vuota. A casa c’è anche Diana, di 18 mesi. La figlia della donna è così sola in casa, con un biberon e una boccetta di benzodiazepine. La boccetta, però, era piena a metà. E la bambina, all’alba di mercoledì, è stata trovata morta nel lettino.

Strazio e dolore, ma anche tanta incoscienza e irresponsabilità. Come si fa a lasciare una bambina così piccola a casa, da sola, per così tanto tempo?

Ti consigliamo come approfondimento – Bambino ustionato dai genitori a Portici: padre libero contro il parere del pm!

Milano abbandona figlia morta: il fermo e le accuse

Bimbo sordo meningite, napoli mamma muore, Milano abbandona figlia mortaIl corpo della piccola sarebbe stato trovato dalla vicina di casa della donna. Era lei, ogni tanto, a occuparsi della bambina. Trovandola inerte, la vicina avrebbe subito contattato le autorità.

Il pubblico ministero della Procura di Milano si sarebbe subito attivato, cercando di interrogare la madre della povera Diana. Ed è proprio dopo l’interrogatorio che la donna avrebbe ricevuto il fermo.

La madre della piccola Diana è stata fermata giovedì. L’accusa è molto grave: omicidio volontario aggravato da premeditazione e futili motivi. Laconiche le sue uniche parole: “Sapevo che poteva andare così”.

Continuano le indagini, nel frattempo. Non è chiaro, infatti, se la donna avesse problemi psichici. Non pare, al momento, che la donna soffrisse di dipendenza da droghe o alcool.

Ti consigliamo come approfondimento – Avvelena e uccide un neonato: infermiera arrestata e subito liberata!

Milano abbandona figlia morta: la comunità

tikker, Milano abbandona figlia mortaLa comunità di parco Lambro non è rimasta indifferente al lutto. Fuori dalla casa della piccola, alcuni palloncini bianchi in ricordo di Diana sono stati legati giovedì mattina al cancello dai residenti del quartiere.

Un messaggio, molto toccante, è scritto e posto vicino ai palloncini. Un messaggio brevissimo, dolorosissimo, che lacera l’anima: “Diana piccolo angelo”.

Sul retro, fuori dalle finestre dell’appartamento al primo piano in cui la donna ha sempre vissuto, sono ancora appesi ad asciugare i vestitini della figlia.

Fino a qualche anno fa con lei viveva anche la madre che poi s’è trasferita fuori regione. Stupore nello scoprire, inoltre, che il padre della piccola vivesse nello stesso stabile, senza però che lui sapesse.